News

Courmayeur. Riaperti il sentiero per il Boccalatte e aree sottostanti

Franco Perlotto: "A breve la data di apertura del rifugio"

Da Courmayeur giungono buone notizie. Il Sindaco Stefano Miserocchi ha infatti disposto con una ordinanza la riapertura del sentiero di accesso al rifugio Boccalatte – Piolti e l’area sottostante il ghiacciaio Whymper delle Grandes Jorasses. Area interdetta dal settembre 2019 a causa di un aumento del rischio di crollo di una porzione di seracco che incombe sul couloir centrale delle Grandes Jorasses, tra le punte Whimper e Walker sul versante italiano del massiccio del Monte Bianco.

Rallentamento nei movimenti del ghiacciaio

Una ordinanza, quella dello scorso settembre, disposta a titolo prudenziale per garantire la pubblica incolumità. La decisione di chiudere la via normale di salita e successivamente il sentiero di accesso al Boccalatte era derivata dalle valutazioni effettuate da Fondazione Montagna Sicura, i cui rilevatori avevano registrato un’accelerazione del movimento del ghiacciaio Whymper rispetto al suo trend abituale. Un movimento da considerarsi anomalo, senza dunque poter escludere eventuali distacchi che, in ogni caso, era escluso potessero coinvolgere il fondovalle. Accelerazione che dagli ultimi rilievi glaciologici risulta attenuata.

Nessun rischio di crollo nel breve periodo

“Con l’ordinanza N.3748 in data odierna (26 maggio 2020) sono state revocate le ordinanze che vietavano l’accesso ed il transito al sentiero di accesso al Rifugio Boccalatte-Piolti ed all’area sottostante il ghiacciaio Whymper delle Grandes Jorasses – si legge sul sito del Comune di Courmayeur – . La relazione del servizio regionale competente evidenzia infatti che l’approfondimento condotto dai tecnici glaciologi di Fondazione Montagna Sicura delinea una situazione al momento caratterizzata da movimenti del seracco che non ravvisano possibili crolli significativi nel breve periodo“. 

Una notizia che naturalmente è stata ben apprezzata da Franco Perlotto, gestore del Rifugio Boccalatte, che annuncia sui social “a breve la data di apertura del rifugio”. Un elemento su cui invita però a prestare attenzione è che sarà effettuata una “nuova valutazione del sentiero (sarà ALPINISTICO) in conformità della presenza del seracco Whymper”.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close