News

Con Linea Bianca dall’Etna alla Val Senales

Questa settimana Linea Bianca si ferma. Ma per il 25 aprile già si preannuncia una puntata da non perdere. Un nuovo appuntamento per viaggiare tra le montagne italiane, con una selezione delle storie più belle dell’edizione interrotta poche settimane fa, a causa dell’emergenza coronavirus. Appuntamento sabato 25 aprile, alle ore 14 su Rai Uno.

Un bel tour che ci porterà dai 2.900 metri del cratere Barbagallo dell’Etna, fino a Castel Firmiano, la leggendaria fortezza dell’Alto Adige, cuore del circuito dei musei di Reinhold Messner. Strutture nate dal desiderio del re degli Ottomila di trasmettere alle generazioni future storia e valori dell’alpinismo. Musei sulla cui sorte Messner si dice perplesso, immaginando un futuro post Covid di ristrettezze economiche, che causeranno una caduta drastica nel numero di visitatori. Non lasciamo però che ci assalga la tristezza ma immergiamoci ancora in questo viaggio in quota, in compagnia di Massimiliano Ossini, Lino Zani e Giulia Capocchi.

Nella tappa siciliana di Linea Bianca, oltre a una suggestiva salita sull’Etna, la troupe ha percorso 110 chilometri alla scoperta dei paesini che costellano le pendici del vulcano più grande d’Italia. Un viaggio da Catania Borgo a Riposto, a bordo della Circumetnea, storica ferrovia inaugurata nel 1898. Nella tappa alto atesina ha invece esplorato la Val Senales, al confine tra Italia e Austria.

Una puntata in cui si parlerà di economia circolare, di sicurezza in montagna e come sempre di tradizioni che rendono unico il nostro Paese.

Tags

Articoli correlati

Un commento

  1. Metteranno come colonna sonora musicale brani locali o la solita imperante
    produzione esterofila americaneggian.anglosasson o etnic globale sound?Con spostamenti in auto molto slow motion per evidenziare il logo della ditta che pagalo spot? gli assaggini o i regali di prodotti artigianali ai co-conduttori/trici son veri o simulati?con sfumate sui logo degli abiti di intervistati locali, se casualmente esponenti sul petto o maniche o berretti altri marchi o meglio uno strappo di nastro adesivo di carta o grigiastro?
    Per fortuna su Raistoria, sempre lo stesso giorno, le puntate di “Le montagne del mondo” con Carlo Mauri..In passato anche documentari con Cesare Maestri…”Le montagne della luce”..che nostalgia…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close