News

Mauro Corona: nascondiamoci in casa e apriamo un libro

Questo virus è un nemico che ci corre dietro, ci insegue, non ci dà tempo. Dobbiamo nasconderci. E dove ci nascondiamo? ci nascondiamo a casa, dove non può entrare. Facciamo i bravi, nascosti lì, lo teniamo fuori finché non passa e se ne andrà da solo” è il messaggio che Mauro Corona affida ai suoi social in questi difficili giorni.

Questo l’appello, che si aggiunge a quello di molti protagonisti dei mondo della montagna, dello scrittore di Erto a rimanere a casa, anzi, come la chiama lui, nella propria tana. Lo aveva già fatto la settimana scorsa sulla Rai alla trasmissione Carta Bianca, dove citando li libro di Sten Nadolny riflette sulla scoperta della lentezza, di una nuova dimensione del proprio muoversi. “Non siamo più abituati a stare a casa, molta gente si annoia”, commenta lo scrittore ripetendo le parole di Susan Ertz: “Sono milioni le persone che desiderano l’immortalità e poi non sanno cosa fare la domenica pomeriggio quando piove”. Questa che stiamo vivendo, “sarà una lezione”.

L’invito, di Corona, è quello leggere, magari al balcone, facendoci sentire dal vicino.

E allora, accogliamo l’esortazione, trascorriamo questo tempo lento aprendo un libro. Ci piacerebbe consigliarvi tre titoli, che nascono dalla penna di Mauro:

Tags

Articoli correlati

5 Commenti

  1. A volte è meglio ascoltarle le persone con qualche capello più bianco dei nostri vuol dire solo che se c’è l hanno fatta loro noi tutti insieme siamo invincibili grande mauro

  2. Volendo ci sono anche audio libri online
    Divina commedia testo a fronte scaricabile gratis, ingrandibile e magari proiettabile ..in contemporanea il medesimo canto letto professionalmente da abile attore dalla voce fonogenica.
    Molto meglio che a scuola, dove chi legge spesso urta i nervi e poi ad ogni riga s iinterrompe per fare parafrasi, note esplicative..cenni storici ecc.Farlo scorrere Andando in cyclette o stepper o vogatore.
    Idem per promessiSposi, Doctor jekill..quel che si trova.
    Purtroppo ho fallito con Musil, L’uomo senza qualita’…sulle 3000 pagine ..gettata la spugna alla 1000.
    Trovato sito che i fa lezioni di matematica con esercizi svolti in maniera pedante ma lenta, non come a scuola.. dove vengono elargiti alla velocita’ del suono, in una nuvola di polvere di gesso e neppure si riesce a prendere appunti. Ma piu’cheleggere , bisogna stare sul colpo..sfornato il 4° moduloper le uscite da casa OCCHIO a non uscire dai confini comunali di un’Italia che a tal iconfini paga un tributo al MedioEvo,microscopici , frastagliati, constradine e frazioncine che siincastrano conquelledialtricomuni e guai a raggruppare..ci vuole un referendum.

  3. Stare in casa e leggersi un buon libro, dovrebbe essere una buona abitudine anche senza Coronavirus,magari leggendo qualcosa meglio dei libri triti e ritriti di Corona, ma ormai sono tutti scrittori, quanta carta sprecata, guardando le classifiche di vendita dei libri si resta basiti, calciatori, veline e scarrafoni vari che pubblicano libercoli, forse è per questo che i libri di Corona diventano opere? Io ho trovato di qualche interesse solo il primo, il volo della martora, libri a parte il buon Corona mi sembra divenuto la macchietta di se stesso, ma questa è solo una mia opinione personale, comunque sia stiamo in casa, perché è giusto e ci dovremmo arrivare anche da soli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close