AlpinismoAlta quota

Invernali in Karakorum e Himalaya, facciamo il punto

È trascorso un mese dall’inizio delle invernali in Karakorum e Himalaya. Alcune spedizioni sono in fase di acclimatamento e fissaggio delle vie, altre devono ancora arrivare al campo base e c’è chi ha dovuto chiudere anticipatamente.

In questo momento di pausa, dettato dal meteo, facciamo il punto della situazione.

Karakorum

Broad Peak

Denis Urubko, Don Bowie e Lotta Hintsa sono attualmente al campo base. I tre hanno fissato la via fino a 6700 metri, poco sotto il plateau dove viene posizionato campo 3. È stato allestito campo 1 a 5800 metri e campo 2 a 6400 metri di quota.

Tutti e tre gli alpinisti hanno trascorso due notti a campo 2 e diverse notti a campo 1. L’obiettivo a breve termine è quello di concludere la via fino a campo 3, che consentirebbe di portare a termine la fase di acclimatamento.

Il meteo fino ad ora è stato clemente, con diverse finestre di bel tempo. Il vento continua però a sferzare e Don Bowie segnala una temperatura percepita di -52° la mattina.

K2

La carovana di Mingma G. Sherpa è arrivata oggi al campo base del Broad Peak, domani terminerà la propria marcia ai piedi del K2. Il trekking è durato più del previsto a causa del quantitativo di neve che ha reso davvero ostico battere traccia lungo il ghiacciaio del Baltoro, come si vede nel video postato.

Gasherbrum

Come abbiamo raccontato, la spedizione ai Gasherbrum di Simone Moro e Tamara Lunger è stata cancellata a causa di un incidente sul plateau del GI in cui l’alpinista bergamasco è caduto in un crepaccio. I due stanno ora meglio e, dopo essere stati evacuati in elicottero a Skardu, si attende il loro arrivo a Islamabad per il rientro in Italia.

Batura Sar

La spedizione polacca di Rafał Fronia, Wojciech Flaczyński, Filip Babicz, Mariusz Hatal, Krzysztof Stasiak, Marco Schwidergall è in fase di avvicinamento alla propria montagna, il Batura Sar (7.795m), nella Valle di Hunza, Pakistan. L’ultima posizione conosciuta è il villaggio di Hunza.

La carovana è composta da un centinaio di persone. Il campo base verrà posizionato a una quota di 4200metri.

Himalaya

Everest

Jost Kobusch ha aperto la via lungo la cresta ovest dell’Everest fino a circa 6060 metri, dove è stato posizionato campo 1. Ieri ha proseguito verso l’alto arrivando attorno ai 6100m in base al suo tracker, nonostante da una foto postata sembra essere arrivato più in alto, a circa 6300m. Al momento è tornato al campo base.

L’alpinista tedesco è rimasto solo dopo che il fotografo che era con lui ha lasciato il campo base.

Ama Dablam

È stato allestito il campo base, con l’oramai tradizionale igloo di Alex Txikon. Ieri è stata fatta la puja e alcuni membri del team sono saliti a campo 1, 5400 metri, per trascorrere la notte e iniziare così l’acclimatamento.

Lobuche East

Anche i due alpinisti Alex Goldfarb e Zoltan Szlanko sono ancora impegnati nel trekking di avvicinamento al Lobuche East, Nepal. Il 19 erano a Tengboche, la tappa successiva è Periche.

Tags

Articoli correlati

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close