AlpinismoAlta quota

Partiti i polacchi per il Batura Sar. Una spedizione anche al Lobuche East. Txikon a Namche

Si completa oggi lo scacchiere delle spedizioni invernali in Himalaya e Karakorum grazie all’arrivo a Islamabad dei polacchi, che tenteranno il Batura Sar, e di una cordata internazionale in Nepal per il Lobuche East e l’Ama Dablam.

Batura Sar

La spedizione guidata da Piotr Tomala, manager del programma himalayano polacco, tenterà nei prossimi mesi la prima invernale del Batura Sar (7.795 m) nel Karakorum estremo occidentale. “L’obiettivo è ambizioso ma fattibile” ha detto il capospedizione a wspinanie.pl.

A far parte del gruppo, partito oggi per la capitale pakistana, Rafał Fronia, Wojciech Flaczyński, Filip Babicz, Mariusz Hatal, Krzysztof Stasiak, Marco Schwidergall. Niente Adam Bielecki purtroppo, ancora in fase di recupero dopo un incidente in Dolomiti che gli è costata la frattura di caviglia destra e tallone sinistro.

Una spedizione con lo sguardo rivolto alla vetta, ma che è soprattutto un test per l’invernale al K2 che i polacchi puntano a realizzare nell’inverno 2020/21. Con questo spirito è stato scelto come obiettivo il Batura Sar: pur essendo un 7000 il dislivello tra campo base e cima è anche superiore a quello del K2 e le condizioni meteo a cui è sopposto sono simili. Le difficoltà tecniche saranno inferiori, soprattutto rispetto a settori come quello della Piramide Nera, ma sarà comunque un buon banco di prova per chi l’anno prossimo sarà selezionato per affrontare lo Sperone degli Abruzzi.

Ama Dablam e Lobuche East

Sempre oggi in arrivo oggi a Kathmandu i due alpinisti Alex Goldfarb e Zoltan Szlanko che hanno l’obiettivo di salire il Lobuche East (6.119m),dove faranno acclimatamento, e successivamente l’Ama Dablam (6.812m) in stile alpino. I due hanno in programma di raggiungere Lukla domani.

A far loro compagnia ai piedi del “Cervino dell’Himalaya” ci sarà il gruppo di Alex Txikon, che, atterrato stamattina a Lukla, ha già iniziato il trekkong per il campo base. Il basco è al momento a Namche Bazaar, la capitale Sherpa.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close