• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Alta quota

Héctor Ponce de Léon annuncia record sul Kilimangiaro, poi la rettifica: “Non sapevo di Nico Valsesia”

Nelle scorse settimane è circolata su giornali nazionali e internazionali la notizia di un record realizzato sul Kilimangiaro (5.895 m), ascrivibile alla categoria “From Zero To”. Protagonista l’alpinista messicano Héctor Ponce de Léon, meritevole, secondo le testate, di aver raggiunto la vetta il 30 settembre 2019 alle ore 12:25, in sole 32 ore partendo dalle spiagge del Kenya. Un viaggio lungo 335 km, di cui 300 percorsi in bici e 35 a piedi.

Una notizia che irrimediabilmente porta chiunque sia appassionato di montagna e ciclismo a tornare per un istante con la mente alla sfida “From Zero to Kilimangiaro” di Nico Valsesia e cercare di fare un paragone. È il 30 giugno 2017 quando l’atleta di endurance piemontese parte da Tanga, sulle coste della Tanzania settentrionale. In 27 ore no-stop percorre circa 400 km per raggiungere quota 5.895 m. È record.

Se la matematica non è un’opinione, il tempo impiegato da Héctor Ponce de Léon risulta superiore a quello di Valsesia, che abbiamo contattato per fare luce sulla questione.

 

Nico, hai avuto notizia dell’impresa di Héctor Ponce de Léon sul Kilimangiaro? Possiamo davvero parlare di record?

“L’ho saputo e ho anche ricevuto una mail direttamente da Héctor. Un messaggio in cui ha tenuto a chiarire che non fosse a conoscenza del mio record prima di realizzare la sua impresa. Simpatico. Mi ha raccontato di aver fatto parecchie ricerche per comprendere se fosse il primo a unire ciclismo e alpinismo in un ‘Sea to Summit’ ma il mio nome non è saltato fuori.

Una volta tornato a casa ha ricevuto vari messaggi di gente che gli ha segnalato il mio sito web e lì ha visto il video di ‘From Zero to Kilimangiaro’ e gli si è accesa una lampadina”.

Quindi la notizia andrebbe rettificata?

“In Sud America già è stato fatto e nelle successive interviste lui stesso ha è dichiarato di essere stato il secondo a realizzare una simile impresa. Qui da noi direi che lo stiamo facendo in questo momento!

In Messico non l’hanno presa molto bene. Tanto è vero che, un po’ per sistemare la faccenda, hanno deciso di organizzare il 1 febbraio 2020 un ‘From Zero To’ sulla loro montagna più alta. E mi hanno invitato a partecipare!”

E ci andrai?

“Ma sì, sono stati davvero gentili! Non è certo una questione da legarsi a un dito. Tra l’altro ci sono anche delle incongruenze di base, che indipendentemente da me avrebbero dovuto far riflettere sull’ipotetico record di Héctor. Ad esempio 350 km non è possibile. Perché il tratto più breve dal mare verso il Kilimangiaro sono circa 400 km”.

A quando un “From Zero To” collettivo, in stile messicano, qui in Italia?

“Chi lo sa. Mai dire mai”.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.