• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alta quota

Nirmal Purja verso la conquista dello Shisha Pangma

Nirmal Purja è arrivato ieri al campo base dello Shisha Pangama, l’ultimo ottomila che gli manca per completare la collezione. Ad attenderlo la neve, scesa in abbondanza nei giorni scorsi.

Il programma è di raggiungere il campo base avanzato oggi, per poi lanciare immediatamente il proprio tentativo di vetta. A stuzzicare il nepalese è l’idea di riuscire a salire in cima entro il 23 ottobre, così da concludere il suo progetto di salire tutti i giganti della Terra in soli 6 mesi, con quindi un mese di anticipo (era il 23 maggio quando toccò il punto più alto dell’Annapurna).

Il meteo è però sfavorevole con venti forti previsti in vetta. Oltretutto, essendo l’unico ai piedi dello Shisha Pangma (avendo ricevuto un permesso speciale di scalata in deroga alla chiusura della montagna), dovrà battere traccia nella neve fresca e fissare tutta la via fino in cima. Non sarà da solo, ad assisterlo Gesman Tamang, Gyalzen Sherpa e Jangbu Sherpa.

Non sarà facile, ma Nirmal Purja si dice ottimista.  

 

Articolo precedenteArticolo successivo

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.