Cronaca

Sardegna e Guide Alpine insieme nella proposta di istituire la figura di “guida montana – maestro di arrampicata”

La Sardegna, isola nota per le sue acque cristalline ma anche per i numerosi itinerari di trekking e le falesie, manca del riconoscimento ufficiale delle tante figure professionali che giornalmente si impegnano per accompagnare in sicurezza gli escursionisti nell’esplorazione del territorio.

Per colmare un simile gap, negli scorsi giorni il sindaco di Baunei Salvatore Corrias ha deciso di presentare una proposta di legge per l’istituzione della figura della “guida montana – maestro di arrampicata. Una figura intermedia per l’accompagnamento turistico che nasce da una sinergia tra Regione e collegio nazionale delle Guide Alpine. Come spiegato da Corrias all’ANSA, “la proposta di legge prevede il riordino delle professioni di accompagnamento e dei servizi. Le figure che operano in questo campo, ormai non sono più adeguate alle nuove forme di turismo che si sono sviluppate negli anni in Sardegna. Il maestro di arrampicata potrà lavorare con l’utilizzo in sicurezza di tecniche e materiali cosiddetti alpinistici, ma escludendo chiaramente ambiti territoriali quali l’alta quota, la neve ed il ghiaccio, riconducibili a contesti tipicamente alpini”.

Quali sono le nuove forme di turismo cui fa riferimento il sindaco? La Sardegna è meta da decenni di appassionati di due tipologie di turismo: naturalistico e sportivo. Due modalità di fruizione dell’ambiente adatte a tutti i periodi dell’anno, che vanno quindi a garantire due indotti economici attivi anche nella bassa stagione, quando viene meno il turismo marittimo. Settori nuovi su cui, a detta di Corrias, bisogna puntare sempre di più, assicurando ai visitatori adeguate professionalità pronte ad accompagnarli nelle loro avventure in natura.

“Con l’approvazione della proposta di legge verrebbero a crearsi importanti opportunità lavorative, economiche e turistiche, anche nell’ottica della destagionalizzazione dei flussi turistici e della promozione delle zone interne. Si interverrebbe, inoltre, in un contesto in cui è necessario attuare tutte le misure possibili per la salvaguardia della salute, della tutela e dell’incolumità dei turisti e dei visitatori, i quali devono potersi avvalere di professionisti adeguatamente preparati per operare in ambiti impervi e non agevoli, prestando anche attività di primo soccorso”.

Il riconoscimento per legge della figura professionale della “guida montana – maestro di arrampicata” consentirebbe inoltre di arginare il dilagante fenomeno dell’esercizio abusivo della professione di Guida Alpina.

 

Tags

Articoli correlati

2 Commenti

  1. Dopo l’introduzione del numero chiuso per il selvaggio blu e trekking limitrofi, questa sembra l’ennesima manovra fatta per obbligare la gente, in futuro, a munirsi di un professionista per visitare quei meravigliosi posti con buona pace di chi ama muoversi in autonomia. Fortuna che quei posti li ho già esplorati in buona parte così posso fare a meno di dovermi sottomettere a tali vessazioni.
    Tuttavia concordo con l’istituzione di una figura professionistica intermedia perchè mi sembrava assurdo che uno che volesse portare in giro gente ad arrampicare o fare trekking in Sardegna dovesse conseguire il diploma di guida alpina che prevede anche la formazione su ghiaccio e sci.

  2. La Sardegna si è “svegliata” e ha capito che l’escursionismo è una fonte di introiti alla pari del turismo sulle spiagge. E quindi in questa ottica si paga per scendere a Cala Goloritze, si paga per entrare nella gola di Gorropu, si paga per andare a vedere i quattro sassi di Tiscali; a quando l’obbligatorietà di servirsi di questa nuova figura per fare qualsiasi trekking/escursione?
    Io ho già fatto molti trekking in autonomia in questa bella isola e quindi probabilmente non ci tornerò. Ma da limitazione in limitazione si otterrà lo scopo che la montagna perderà quell’aspetto di scoperta e avventura che la caratterizzava.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close