• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca

Val di Scalve, escursionista muore in zona rifugio Tagliaferri

Un escursionista di 39 anni ha perso la vita in Val di Scalve, nella bergamasca, dopo essere caduto in un canale impervio. Stava trascorrendo alcuni giorni in montagna sulle Orobie e venerdì aveva avvisato la famiglia che aveva intenzione di raggiungere il rifugio Tagliaferri, dove l’uomo non è mai arrivato.

L’allarme è scattato quando non si è presentato al lavoro domenica. La centrale operativa ha allertato il Cnsas e nella zona del rifugio e della diga del Gleno si è alzato in volo l’elicottero di protezione civile della Regione Lombardia con a bordo i tecnici della stazione del Soccorso Alpino di Schilpario.

L’uomo è stato individuato dopo alcuni sorvoli in un canale sotto un sentiero dopo il rifugio Tagliaferri, andando verso il Passo del Vivione, dove l’escursionista era precipitato per circa 150 metri.

Sbarcati i soccorritori, il medico ha potuto fare altro che constatare il decesso.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.