• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Bike, Outdoor

Tour de France 2019. Tanto spazio alla montagna

tour de france, Vincenzo Nibali, ciclismo, Pirenei, Alpi

Negli scorsi giorni è stata presentata a Parigi la 106esima edizione del Tour de France, in programma dal 6 al 28 luglio 2019 (per conoscere invece il Giro d’Italia 2019, qui).

Quest’anno sarà speciale per il Tour, che festeggia il centenario della maglia gialla, indossata per la prima volta da Eugene Cristophe nel lontano 1919 e i 50 anni della prima vittoria di Eddy Merckx.

Il percorso previsto per la special edition 2019 prevede 57 chilometri con partenza da Bruxelles e tradizionale arrivo a Parigi. Le cronometro saranno soltanto due, una di squadra e una individuale di 27 chilometri ognuna, mentre ampio spazio sarà riservato alla montagna con tre scollinamenti oltre i 2000 metri sul Colle di Tourmalet, a Tignes e Val Thorens.

Il Colle de l’Iseran (2770 m) sarà ancora una volta la cima più alta. Il percorso toccherà Pirenei e Alpi, con il maggior dislivello, pari a 5000 metri, nella tappa tra Limoux e Foix Prat d’Albis.

Cinque gli arrivi in salita, nella tappa 12 e 14 sui Pirenei e nella  18, 19  e 20 sulle Alpi. Trenta i passi da scalare, una cifra che segna un nuovo record per il Tour de France. Sette le tappe per i velocisti.

Ancora da confermare la lista dei protagonisti ma certa è la presenza di Vincenzo Nibali che quest’anno gareggerà sia al Giro d’Italia che al Tour De France, ma stando alle sue dichiarazioni, se dovesse  scegliere preferirebbe conquistare la sua terza maglia rosa della  carriera. Anche Chris Froome e Geraint Thomas, vincitore della scorsa edizione del Tour, saranno in pista a caccia della maglia gialla e per concentrarsi al meglio sulla gara rinunceranno al Giro.

 

Le tappe

1: Bruxelles – Bruxelles (192 km), sabato 6 luglio

2: Bruxelles – Bruxelles (Cronosquadre, 27 km), domenica 7 luglio

3: Binche – Épernay (214 km), lunedì 8 luglio

4: Reims – Nancy (215 km), martedì 9 luglio

5: Saint-Dié-des-Vosges – Colmar (169 km), mercoledì 10 luglio

6: Mulhouse – La Planche des Belles Filles (157 km), giovedì 11 luglio

7: Belfort – Chalon-sur-Saône (230 km), venerdì 12 luglio

8: Mâcon – Saint-Étienne (199 km), sabato 13 luglio

9: Saint-Étienne – Brioude (170 km), domenica 14 luglio

10: Saint-Flour – Albi (218 km), lunedì 15 luglio

11: Albi – Toulouse (167 km), mercoledì 17 luglio

12: Toulouse – Bagnéres-de-Bigorre (202 km), giovedì 18 luglio

13: Pau – Pau (Cronometro, 27 km), venerdì 19 luglio

14: Tarbes – Tourmalet (117 km), sabato 20 luglio

15: Limoux – Foix Prat d’Albis (185 km), domenica 21 luglio

16: Nîmes – Nîmes (177 km), martedì 23 luglio

17: Pont du Gard – Gap (206 km), mercoledì 24 luglio

18: Embrun – Valloire (207 km), giovedì 25 luglio

19: Saint-Jean-de-Maurienne – Tignes (123 km), venerdì 26 luglio

20: Albertville – Val Thorens (131 km), sabato 27 luglio

21: Rambouillet – Parigi (127 km), domenica 28 luglio

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.