• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Primo Piano

Scalare fuori dalla ‘comfort zone’: l’allenamento di Honnold e Siegrist

In questo video, pubblicato da La Sportiva, si vedono i climber statunitensi Alex Honnold e Jonathan Siegrist affrontare questa primavera il duro allenamento necessario per realizzare alcune delle loro imprese. Quello che colpisce veramente della preparazione mostrata è che per entrambi si profilava una salita, poi realizzata, che necessitava di tecniche con i quali i due non erano abituati a scalare.

Per Honnold, asso dello speed climbing sul granito con i suoi record sul The Nose insieme a Caldwell, si trattava delle tacche di calcare per concquistare la californiana “Atonement“. Per Siegrist, che invece è più abituato al calcare, era in vista “Bone Tomahawk“, una salita molto più fisica e tra le più impegnative di tutto lo Utah.

Per questo si parla di uscire dalla propria zona di comfort, perché salire delle vie d’arrampicata con stili differenti da quelli adottati abitualmente può richiedere tecniche e abilità che solitamente non si mettono in gioco o per le quali addirittura non si è allenati. Vedere due assi del climbing condividere i segreti dei rispettivi metodi di scalata e consigli sulle modalità di allenamento più adatte a migliorarli è sicuramente un’esperienza.

Ecco il video realizzato da Tara Kerzhner con La Sportiva:

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.