Outdoor

Alberto Tomba: non vedo eredi

immagine

BOLOGNA — "Mi aspetto tre medaglie dai ragazzi e almeno una dalle ragazze. Ma è inutile cercare un erede. È molto difficile che emergano atleti capace di restare al vertice e di restarci per più di un decennio come ho fatto io". Queste le parole di Alberto Tomba riguardo le imminenti Olimpiadi invernali che inizieranno venerdì a Vancouver.

Ha grandi aspettative Alberto Tomba rispetto ai risultati degli sciatori italiani alle prossime Olimpiadi invernali. L’ex campione del mondo sarà a Vancouver per tutta la durata dei Giochi Olimpici, ai bordi di quelle piste che hanno segnato l’inizio della sua lunga avventura sportiva.

"Mi aspetto tre medaglie dai ragazzi e almeno una dalle ragazze – avrebbe dichiarato Tomba secondo quanto riportato da Sportmediaset -. Punto su Denise Karbon, Manuela e Manfred Moelgg, Davide Simoncelli e Max Blardone". Cinque nomi quindi tra i più forti atleti dello sci alpino italiano.

"Inutile cercare un erede – ha dichiarato Tomba in un’intervista al Sole 24 Ore -. Il mondo dello sci e dello sport è cambiato. È molto difficile che emergano atleti capace di restare al vertice e di restarci per più di un decennio come ho fatto io (e pochi altri in sport diversi). Bisogna cominciare a guardare lo sci in un’ottica di squadra e non più solo dal singolo, solo così ci si accorgerà degli ottimi risultati che i nostri atleti ci stanno regalando".

Info courtesy of Ilsole24ore.com

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close