• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca

Cinghiale attacca escursionista

immagine

SORICO, Como — Stavano facendo una tranquilla passeggiata domenicale, quando l’escursionista e il suo cane sono stati attaccati da un cinghiale maschio di grossa taglia. L’animale è emerso dal bosco e ha azzannato il cane al ventre e l’uomo al polpaccio prima di essere messo in fuga da un calcio ben assestato.

Domenica scorsa un escursionista di Sorico ha deciso di fare una passeggiata lungo il sentiero vicino casa in compagnia della moglie e del fedelissimo cane. Il percorso si snoda al limitare del bosco nei pressi del paese che si estende sulle rive del Lago di Como. Durante il tragitto il cane dell’uomo si è messo ad abbaiare insistentemente verso un cespuglio di rovi.

L’escursionista si è avvicinato per allontanarlo, pensando che l’animale avesse notato qualche bestiola selvatica, quando all’improvviso è comparso un cinghiale di grossa taglia che si è avventato sul ventre del cane. L’uomo ha tentato immediatamente di avvicinarsi, ma la bestia selvatica si è accanita anche su di lui, azzannandogli un polpaccio e facendogli perdere l’equilibrio.

L’uomo non si è perso d’animo e con la gamba sana ha sferrato un calcio al cinghiale che si è finalmente allontanato. La moglie, che ha assistito atterrita alla scena, ha aiutato il marito a tornare a casa con il cane ferito tra le braccia. Il veterinario non ha potuto far altro che sopprimere il cane per evitargli ulteriori sofferenze, mentre l’escursionista si è dovuto recare in ospedale per la profonda lacerazione alla gamba.

L’uomo, ex-cacciatore, ha affermato in un intervista per la Provincia di Sondrio che l’esemplare era un maschio di grossa taglia e di essere preoccupato per l’eventualità che possa nuocere ad altre persone su quel sentiero.

Pamela Calufetti
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.