Cronaca

Escursionista salvato sui monti di Asiago

immagine

CALTRANO, Vicenza — Brutta avventura per un escursionista vicentino lo scorso weekend. L’uomo si trovava nella zona di Bocchetta Paù in territorio di Caltrano, quando, durante la discesa, è caduto in un dirupo. Il colpo gli ha fatto perdere i sensi, e quando si è risvegliato era ormai buio. Una squadra del Soccorso alpino l’ha recuperato a piedi nella notte.

L’incidente si è verificato lo scorsa fine settimana nella zona di Bocchetta Paù, a 1.281 metri di quota, in territorio di Caltrano. L’uomo, un 46enne del luogo, si trovava sulla mulattiera che costeggia i roccioni del monte Paù quando, nelle vicinanze della malga Sunio è scivolato cadendo in un dirupo per una decina di metri.

La caduta gli ha fatto perdere i sensi. Quando si è risvegliato, intorno alle 18, era buio e aveva forti dolori per le ferite riportate a una gamba, così ha chiamato il 118 con il cellulare. L’oscurità però, non ha permesso l’uscita dell’elicottero, così gli uomini del Soccorso alpino di Arsiero si sono messi sulle sue tracce via terra, mentre nel frattempo partiva un’ambulanza da Asiago.

Non è stato facile per 10 i soccorritori individuare l’uomo, finito infatti tra due ripide pareti lungo il sentiero che passa a mezza costa sotto la cresta. Alla fine però sono riusciti a trovarlo, e dopo averlo imbarellato e prestato le prime cure, lo hanno calato per i primi 100 metri lungo la linea di massima pendenza, per poi trasportarlo a spalla fino alla strada. Da lì col fuoristrada è stato accompagnato all’ambulanza e poi all’ospedale di Schio. Le operazioni si sono concluse intorno alle 23 di sabato.

Valentina d’Angella

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close