Cronaca

Fungaioli morti in Valsassina e Marmolada

immagine

LECCO — Doppia tragedia tra i fungaioli del weekend. Nei giorni scorsi due persone sono morte durante escursioni solitarie nei boschi alla ricerca di funghi: uno in Valsassina, provincia di Lecco, l’altro in Dolomiti, provincia di Belluno. Entrambi si erano spinti in luoghi molto impervi.

Il primo incidente è accaduto sabato in Alta Valsassina, tra Casargo e Premana. Vittima, un fungaiolo di 55 anni originario di Mandello del Lario. L’uomo si era addentrato in un canalone ripido e impervio ed è morto scivolando per 70 metri. I soccorsi, allertati sabato sera dalla famiglia che non lo ha visto rientrare, hanno ritrovato il corpo soltanto ieri mattina sopra la scuola alberghiera.  

L’altro incidente riguarda un 74enne padovano, sparito due giorni fa nei boschi di Rocca Pietore, in Val Pettorina, alle pendici della Marmolada. L’uomo è stato trovato ieri in una zona impervia sotto la Malga Ciapela, ma secondo quanto trapelato, la causa della morte sarebbe un infarto e non una scivolata.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close