Alpinismo

Merelli e il Lhotse, inizia il conto alla rovescia

immagine

LIZZOLA, Bergamo – La partenza fissata per il venerdì santo. Tra una settimana esatta il noto alpinista bergamasco Mario Merelli partirà con la sua spedizione diretta agli 8516 metri del Lhotse, che proprio quest’anno festeggia il cinquantesimo anniversario della prima salita.

 
La spedizione capitanata da Mario Merelli è ben nutrita. Il nocciolo originario conta, oltre a Merelli, Marco Zaffaroni, Christian Gobbi e la spagnola Lina Quesada. Proprio qualche giorno fa, al gruppo si è unita una compagine formata da Walter Berardi, Giampaolo Corona, Giampaolo Casarotto e Cristina Castagna, la più giovane italiana ad aver scalato un ottomila salendo lo Shisha Pangma nel 2004.
 

Il Lhotse, quarto ottomila della terra, fu scalato per la prima volta il 18 maggio 1956 dagli svizzeri Luchsinger e Reiss. Il campo base per la salita dal versante sud-ovest, quest’anno meta di numerosissime spedizioni commemorative, è lo stesso che ospita gli alpinisti diretti all’Everest dal versante nepalese.

Anche la via di salita è comune per un lungo tratto. Solo al Colle Sud (quota 7.950 metri) c’è, infatti, il bivio che separa chi è diretto alla vetta del Lhotse e chi è diretto all’Everest.  

Al campo base, la spedizione dovrebbe essere raggiunta da Silvio Mondinelli e Marco Confortola, partiti ieri alla volta dello Shisha Pangma.
 
 
Sara Sottocornola

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close