Alpinismo

Makalu, Iñurrategi fermo al base

immagine

KATHMANDU, Nepal — Dopo il secondo dietrofront Alberto Iñurrategi, Mikel Zabalza e Juan Vallejo sono di nuovo al campo base. Il trio di alpinisti aveva iniziato il nuovo tentativo di salita lungo il pilastro ovest del Makalu nei giorni scorsi, ma sabato ha dovuto ancora una volta rinunciare. Il vento troppo forte li ha spinti a tornare indietro in attesa del miglioramento del tempo.

Le previsioni meteo avevano annunciato per lo scorso weekend bel tempo fino a martedì, con un considerevole calo dei venti fino a 20 chilometri orari. Il momento giusto dunque per tentare la salita al colosso nepalese, che i tre alpinisti spagnoli vogliono scalare in stile alpino dalla difficile via dei francesi. Un itinerario molto complesso soprattutto nelle parti alte, tra i 6.900 metri e i 7.300, che arriva in vetta dal pilastro ovest.
 
E così venerdì 15 maggio Iñurrategi e soci si erano messi in marcia, ma ancora una volta, iniziata la salita sono dovuti tornare indietro. Sabato infatti, dopo una notte tranquilla a circa 6500 metri di quota, avevano ripreso il cammino alle 7 del mattino, ma non erano passate neanche due ore che il vento è tornato a soffiare. Troppo forte: alle 9 si registravano 34 chilometri orari, alle 12 33, alle 15 27.
 
Alla fine hanno dovuto lasciar perdere: di nuovo dietrofront al campo base. "E’ un anno eccezionale – scrive Iñurrategi nel blog della spedizione -, particolarmente inclemente". Non resta che attendere che il tempo migliori.
 
 
Valentina d’Angella
Foto courtesy of blogseitb.com/kirolezblai

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close