Alpinismo

Cho Oyu, Urubko sulla parete sud est

immagine

KATHMANDU, Nepal — Denis Urubko e il campagno di spedizione Boris Dedeshko hanno attaccato la parete sud est del Cho Oyu. Il duo, che ha intenzione di aprire una nuova via in stile alpino sul colosso himalyano, è partito ieri dal campo base con viveri sufficienti a una settimana.

Denis Urubko e Boris Dedeshko erano arrivati il 4 aprile al campo base del Cho Oyu, posto a 5.300 metri di quota. Ieri hanno attaccato la parete sud est, sulla quale vorrebbero aprire una nuova via in stile alpino, un progetto che Urubko cova dal 2001.
 
I due hanno portato con loro viveri e gas sufficienti a trascorrere una settimana sulla montagna. Non hanno con loro il satellitare, per cui sapremo dell’esito del loro tentativo solo a cose fatte, una volta che faranno ritorno al base.
 
Il Cho Oyu, 8201 metri d’altezza, è l’unico dei 14 ottomila che manca al fuoriclasse kazako. Urubko infatti, voleva già scalarlo l’estate scorsa dalla via normale, ma poi le chiusure cinesi glielo avevano impedito. Quest’anno finalmente ha potuto raggiungere la montagna, con questo nuovo progetto sul versante nepalese.
 
 
Valentina d’Angella
 
Foto courtesy of Andrew Starkov – Russianclimb.com

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close