Cronaca

Resegone, precipitano da canale: 2 feriti

immagine

LECCO — Grave incidente, domenica pomeriggio, sul versante meridionale del Resegone. Due escursionisti, in discesa, sono scivolati e precipitati uno dopo l’altro lungo il canalone Bobbio facendo un volo di circa trecento metri. Il primo, soccorso immediatamente dall’elicottero del Cnsas valtellinese, versa in condizioni molto gravi. Il secondo, invece, se l’è cavata miracolosamente con una frattura al polso.

L’incidente è avvenuto intorno alle 15 di domenica pomeriggio. I due escursionisti, saliti da un altro canalone del Resegone, stavano scendendo dal canalone Bobbio con ramponi e piccozze, probabilmente assicurandosi ad una corda. Ad un certo punto, però, uno dei due è scivolato ed è precipitato a valle per diverse centinaia di metri e procurandosi ferite molto gravi.

Fortunatamente, due tecnici del soccorso alpino di Lecco hanno assistito alla scena dai piani d’Erna e hanno udito le grida d’aiuto del compagno rimasto nel canalone. Immediato l’allarme, che ha consentito all’elicottero del soccorso alpino della Valtellina di giungere sul posto in modo tempestivo.

"Abbiamo recuperato l’uomo in condizioni molto gravi – ci ha raccontato il tecnico dell’elisoccorso di turno -. Aveva traumi alla testa, al torace e alle gambe. Lo abbiamo trasportato immediatamente all’ospedale di Lecco, poi siamo tornati a prendere il suo amico che nel frattempo era precipitato anche lui, riportando però ferite molto più lievi".

Il compagno, infatti, era nel frattempo precipitato anche lui lungo i ripidi pendii del Resegone. Secondo quanto raccontano alcuni testimoni, l’uomo avrebbe proseguito lungo il canalone per tentare di raggiungere l’amico ferito, perdendo però l’equilibrio nel budello finale.

Anche per lui, una tremenda caduta di circa trecento metri, con diversi rimbalzi sul pendio innevato. Miracolosamente, l’uomo ha riportato soltanto una frattura al polso e alcune altre ferite lievi.

"Erano attrezzati correttamente per la salita – racconta ancora il tecnico dell’elisoccorso – ma sono scivolati lungo una valanga che si era staccata nel canalone alcuni giorni fa. Una disgrazia".

Secondo quanto riferito da Ballabio News, il secondo escursionista, di 43 anni, sarebbe già stato dimesso dall’ospedale mentre il primo, 48, sarebbe ancora ricoverato nel reparto Neurorianimazione dell’Ospedale Manzoni di Lecco, in coma farmacologico. Entrambi sarebbero originari del milanese.

Sara Sottocornola

Foto di A. Quarello courtesy of http://www.montagnavissuta.it/.
Related link www.ballabionews.com

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close