Alpinismo

Piolini: la mia salita al Vinson

immagine

BERGAMO — "Monte Vinson, 4892 metri. Sono arrivata in cima per prima…un’emozione…". Sono parole cariche di gioia quelle di Cristina Piolini nelle immagini che la riprendono in cima alla vetta della montagna più alta dell’Antartide. L’alpinista ossolana racconta alle telecamere di Montagna.tv la sua avventura al Polo sud.

Il monte Vinson è stato, per Cristina Piolini, la sesta montagna delle Seven Summit, il progetto che la impegna da due anni e che prevede la scalata delle cime più alte di ciascun continente. Una vittoria conquistata a 4.892 metri di altezza il 4 gennaio scorso alle 7.23 del mattino.
 
"La vetta è stata raggiunta quindi è un primo grande obiettivo – racconta la Piolini -. Poi tutto l’ambiente lì è davvero magnifico…Non mi aspettavo un’Antartide così affascinante, è stato bello. Non posso dire di meglio".
   
"Abituata all’Himalaya o comunque ad altre montagne, più vicine a noi – continua l’alpinista -, lì è un’altra realtà. La vetta quel giorno è stata un momento bellissimo".
 
Alla Piolini manca solo l’Everest, che aveva tentato nel 2007 e su cui tornerà la prossima primavera. "Ho un ricordo degli ultimi 300 metri che non ho visto. Vediamo se questa volta va bene".
 
 
Valentina d’Angella

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close