News

Val Venosta: le briglie bloccano 30mila metri cubi di frana

immagine

BOLZANO, Alto Adige — Una briglia di contenimento ha evitato il peggio l’altro ieri in Val Venosta. A causa delle forti piogge, una frana di materiale fangoso provocata dal rio Gadria è precipitata a valle. Ma è stata bloccata dalle protezioni, senza causare danni.

La grande briglia ha dimostarto ancora una volta la sua affidabilità, riuscendo a contenere 30mila metri cubi di materiale fangoso.
 
Già nelle scorse settimane, due smottamenti avevano provocato la discesa a valle di circa 20mila metri cubi di fango. E la briglia aveva saputo contenere la colata di materiale. I tecnici della sistemazione bacini montani della Provincia di Bolzano si erano subito messi al lavoro per sgomberare l’area interessata dalla frana.
 
Grazie a questi interventi, il terzo smottamento nel rio Gadria non ha provocato danni alla valle. Da ieri gli addetti ai lavori di sgombero si sono messi di nuovo all’opera. Gli interventi di pulizia dureranno per tutta l’estate.
 
Greta Consoli
  

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close