Alpinismo

Gasherbrum: vetta per Morawski

immagine

ISLAMABAD, Pakistan — Momento decisivo per Piotr Morawski e Peter Hamor. I due alpinisti sono saliti in vetta al Gasherbrum I (8.068 metri) e poi al Gasherbrum II (8.035 metri). Ora stanno aspettando, in mezzo ad una violenta bufera, che il tempo migliori per salire anche il Gasherbrum III (7.952 metri) e agguantare l’ambizioso concatenamento delle tre cime, mai realizzato da nessun alpinista.

Hamor e Morawski sono partiti dal campo base un paio di settimane fa. Il 25 giugno hanno salito il GI. Domenica 6 luglio hanno toccato la vetta del GII e poi sono tornati a campo 4, posto a circa 7.400 metri di quota, dove attendono di ripartire per la cima del Gasherbrum III.
 
Il concatenamento dei tre Gasherbrum è il primo dei tre obiettivi stagionali dei due alpinisti. Dopo quest’impresa, Morawski e Hamor si dirigeranno infatti al Broad Peak, dove si uniranno a Piotr Pustelnik per concatenare tutte le cime del massiccio partendo dal campo base del K2 e scendendo a Cocnordia.
 
Sulla vetta del GII, insieme ai due polacchi, sono arrivati anche gli spagnoli Rafael Belderrain, Jorge Egocheaga e Martin Ramos. Mentre sul Gasherbrum IV, Jose Carlos Tamayo, Alberto Inurrategi e Juan Vallejo sono pronti a tentare la vetta.
 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close