Cronaca

Allarme disperso sul Bianco: era a casa

immagine

LONDRA, Gran Bretagna — L’allarme era scattato due settimane fa, quando il suo materiale di scalata era stato trovato disperso sul ghiacciaio della Vallèe Blanche. Per giorni, i soccorsi e le autorità hanno cercato le sue tracce senza successo: ora, si scopre che l’alpinista inglese che si presumeva disperso si trova invece, sano e salvo, a casa sua in Inghilterra.

Tenda, attrezzatura per la scalata, macchina fotografica e biglietto del treno per tornare in Inghilterra. Questo il materiale di un alpinista inglese ritrovato, dieci giorni fa, sul versante francese del Monte Bianco, a circa 4.000 metri di quota.
 
Lo strano ritrovamento aveva fatto pensare al peggio. Le autorità francesi avevano lanciato immediatamente l’allarme e attivato il soccorso alpino, che per giorni ha battuto la zona, in elicottero e a piedi, in cerca del presunto disperso.
 
Nel frattempo, lo si cercava anche via terra. La foto dell’alpinista ritrovata nella tenda abbandonata sulla montagna è stata fatta circolare tra gli alberghi di Chamonix e persino pubblicata su alcuni giornali. E proprio attraverso i giornali, la notizia è arrivata fino in Gran Bretagna dove l’alpinista che si credeva disperso stava tranquillamente riposando a casa sua.
 
L’uomo ha immediatamente chiamato la polizia francese per avvertire che era sano e salvo, e che potevano interrompere le ricerche sulla montagna. "Ero caduto in un crepaccio – ha raccontato l’alpinista – durante una bufera. Così ho deciso di abbandonare il materiale che avevo con me e di tornare a valle scarico".
 
"Abbiamo speso molti soldi ed energie per cercarlo – ha detto un portavoce della polizia francese – ma per fortuna questa storia ha avuto un lieto fine".

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close