Alpinismo

K2, Confortola e Manni verso Concordia

immagine

URDUKAS, Pakistan — Procede il lungo viaggio di Marco Confortola e Roberto Manni verso il campo base del k2. I due alpinisti sono giunti ieri ad Urdukas, alle soglie dell’imponente ghiacciaio del Baltoro, mentre questa mattina hanno ripreso il trekking, con l’intenzione di raggiungere Concordia.

Sono partiti ieri mattina da Paju Marco Confortola e Roberto Manni, e hanno inziaito il trekking verso l’imponente ghiacciaio del Baltoro. Insieme ai portatori della spedizione nel tardo pomeriggio sono arrivatiad Urdukas, a 3.982 metri di quota. Oasi di verde che precede gli eterni ghiacci, Urdukas è la tradizionale ultima tappa, luogo di sosta e acclimatamento, prima di affrontare l’imponente ghiacciaio del Baltoro.
 
Il lungo trekking è stato complicato dalla pioggia. "Il tempo è mutevole – ha raccontato Confortola –  per tutto il cammino ci ha accompagnato una leggera pioggerellina che ci ha inzuppato per bene. E anche ad Urdukas ha piovuto di nuovo".
 
Tempo a parte però, gli alpinisti non vedono l’ora di arrivare a destinazione. "Domani partiremo alla volta di Gore, 4.500 metri, – ha detto ieri sera l’alpinista valtellinese – e se i nostri portatori avranno voglia di camminare un pò di più, cercheremo già di raggiungere Concordia, in modo da poter accelerare l’arrivo e il montaggio del nostro Campo Base".
 
Il Circo Concordia è uno dei luoghi più spettacolari del ghiacciaio del Baltoro. Tutte intorno si dispongono a cerchio le vette più alte della terra.
 
 
Valentina d’Angella
                              

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close