Outdoor

Marcialonga confermata per domenica, percorso ridotto e neve artificiale

CAVALESE, Trento — É confermato l’appuntamento per domenica 25 gennaio con la Marcialonga. Il comitato organizzatore ha combattuto contro le anomalie meteorologiche e, per non annullare la 42esima edizione, ha dovuto passare il piano di riserva: percorso ridotto da 70 a 57 chilometri su neve in gran parte ottenuta artificialmente.

Temperatura al di sopra delle medie stagionali, pioggia e pochissime nevicate sono stati i tre principali problemi affrontati negli ultimi mesi per la preparazione della Marcialonga, la più nota competizione di sci di fondo che si disputa sulle nevi italiane. Il comitato organizzatore ha fatto tutto il possibile perchè la gara si disputasse durante l’annuale data di svolgimento, ovvero l’ultima domenica di gennaio.

Pochi giorni fa è arrivata la conferma: la 42esima edizione si svolgerà domenica 25 dicembre, ma il percorso sarà ridotto a 57 chilometri invece dei previsti 70. La mancanza di nevicate ha infatti costretto ad utilizzare tra i 70 e gli 80 mila metri cubi di neve artificiale per ultimare un tracciato “fattibile” tra Val di Fiemme e Val di Fassa.

La partenza è fissata alle ore 9 da Campestrin, località di Mazzin di Fassa, invece che da Moena. I partecipanti proseguiranno poi lungo il tracciato originario con passaggio da Canazei e arrivo in centro a Cavalese. La riduzione del percorso interessa anche la Marcialonga Light che misurerà 33 chilometri e si concluderà, come da programma, a Predazzo.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close