Cronaca

Valsugana, addetto 118 molesta ragazza

BORGO VALSUGANA, Trento — Doveva soccorrerla. E invece, a quanto pare, avrebbe aprofittato del suo ruolo per molestarla sessualmente. A Trento un operatore del 118 è stato arrestato con l’accusa di violenza sessuale su una ragazzina di 14 anni.

L’arresto è scattato ieri su richiesta della procura di Trento, che negli ultimi mesi avrebbe raccolto sufficienti prove per fermare l’uomo con la grave accusa di molestie.
 
A quanto pare l’accusato, un 50enne trentino, avrebbe palpeggiato la ragazzina infortunata durante il soccorso del 118, con la scusa di doverla coprire. Il fattaccio, accaduto alcuni mesi fa, è stato però poi denunciato dalla vittima delle molestie.
 
E ha portato infine all’arresto dell’uomo, che ora si trova agli arresti domiciliari.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close