Outdoor

Incredibile Karbon: vince anche ingessata

OFTERSCHWANG , Germania — Non è bastato un pollice fratturato per fermare la strepitosa italiana Denis Karbon che, questo pomeriggio, ha vinto ad Ofterschwang il suo quinto slalom gigante stagionale su sei disputati.

L’altoatesina, dolorante per la mano sinistra rotta nei giorni scorsi, ha chiuso la sua gara con 8 centesimi di vantaggio sull’austriaca Nicole Hosp, leader di Coppa del Mondo, e 9 sull’altra austriaca Elisabeth Goergl.

Imbottita di antidolorifici e con la mano sinistra coperta da un tutore, la Karbon ha chiuso la prima manche con il freno tirato, al nono posto a 1"09 dalla Hosp che era in testa. Ma nella seconda non ce n’è statoa per nessuno.

La Karbon si è scatenata portanto a casa un successo che le vale quasi la coppa di specialità: 560 punti per Denise contro 379 della Goergl, l’unica che può strappargliela.

All’italiana basta un tredicesimo posto tra poco più di un mese a Region Arber, quando il pollice sarà guarito, per assicurarsela. La Hosp aumenta il suo vantaggio nella classifica generale a 66 punti nei confronti di Lindsey Kildow, oggi incredibile sesta.

Giornata sfortunata per le altre azzurre: Manuela Moelgg, seconda nella prima manche, termina quinta, Nicole Gius dodicesima da sesta, Giulia Gianesini ventiquattresima da ventunesima, Camilla Alfieri ventottesima da ventiquattresima.

Un successo, quello della Karbon, che oscura la discesa maschile che si è corsa oggi a Chamonix. Ha vinto a sorpresa lo statunitense Marco Sullivan, con il tempo di 2’00”11. Al secondo posto si e’ piazzato lo svizzero Didier Cuche in 2’00”51, terzo lo sloveno Andrej Jerman in 2’00”57. Decimo posto per l’azzurro Innerhofer. 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close