News

Tutti pazzi per i rospi

immagine

ENDINE — Salvare i rospi. E’ questo l’obiettivo di oltre 3 mila persone impegnate nel "Progetto rospi" che coinvolge 51 località italiane da oltre 15 anni. Torneranno con i rospi anche i principi azzurri?

Ogni anno sulle strade italiane muoiono migliaia e migliaia di rospi, schiacciati dalle auto in transito. La strage avviene quando l’inverno sta per finire e con le piogge, grandi popolazioni di rospi e di rane cominciano a migrare nel tentativo di raggiungere fiumi, laghi e stagni per deporre le uova.
 
I dati del Centro Studi Arcadia sono eloquenti: in 15 anni l’operazione ha consentito di salvare più di un milione di anfibi, appartenenti a 11 specie.
 
Lungo il lago d’Endine ad esempio, sulle montagne bergamasche, sono state posizionate barriere per diversi chilometri di lunghezza e sono stati realizzati anche una decina «rospodotti», tunnel che consentono agli anfibi di passare dall’altro lato delle strade in tutta sicurezza.
 
Elisa Lonini

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close