Trail running

Tor des Geants, parte domenica l’endurance trail più duro al mondo

Le bandierine gialle segnalano il percorso del Tor des Geants (Photo Raffaella Santamaria courtesy of www.tordesgeants.it)
Le bandierine gialle segnalano il percorso del Tor des Geants (Photo Raffaella Santamaria courtesy of www.tordesgeants.it)

AOSTA — Saranno 755 i corridori provenienti da tutto il mondo che si affronteranno nella quinta edizione del Tor des Geants. L’endurance trail più duro al mondo inizierà domenica per proseguire sul consueto percorso ad anello di 330 chilometri di lunghezza e 24mila metri di dislivello che abbraccia interamente la Valle d’Aosta e i suoi quattromila. Novità di quest’anno la possibilità si seguire la gara in streaming e i singoli concorrenti con il Crowd Timing.

L’appuntamento è fissato a Courmayeur, partenza e traguardo della manifestazione, dove domani i corridori ritireranno i pettorali e riceveranno le ultime informazioni, riguardanti in particolare il meteo e il percorso. Percorso che seguirà come ogni anno il Giro dei Giganti, ovvero le le due Alte Vie, la n. 2 e la n. 1, che toccano i più importanti 4000 delle Alpi, Monte Bianco, Gran Paradiso, Monte Rosa e Cervino, e attraversano il Parco Nazionale del Gran Paradiso e il Parco Regionale del Mont Avic.

Alla partenza, fissata per domenica alle 10 del mattino da viale Monte Bianco, saranno presenti 755 corridori provenienti da tutto il mondo, ma i più attesi sono Francesca Canepa, vincitrice delle ultime due edizioni, Nerea Martinez ed Emanuela Scilla Tonetti, rispettivamente seconda e terza lo scorso anno, Emilie Lecomte, Megan Hicks, Denise Zimmermann e Patrizia Pensa, sul podio nel 2010 e nel 2011, per quanto riguarda le donne. In campo maschile spiccano invece i nomi di Oscar Perez, vincitore nel 2012 e secondo classificato lo scorso anno, Franco Collé, terzo lo scorso anno, Lionel Trivel, Nick Hollon, Christophe Lesaux, sul podio nel 2011 e nel 2012, Antoine Guillon, Pablo Criado, Jaime Scott, Joe Grant, Giuseppe Grange, Bruno Brunod e Jules Henry Gabioud.

L’arrivo è situato in Piazza Brocherel e i corridori dovranno completare la corsa entro sabato 14 settembre alle ore 16 valutando di giorno in giorno quanta strada percorrere, dove fermarsi, quando dormire e così via. Da quest’anno si potrà seguire ogni concorrente grazie al Crowd Timing, ovvero la possibilità di registrare la posizione del runner e visualizzarla su una mappa grazie al Qr Code stampato sul suo pettorale. Altra importante novità dell’edizione 2014 sarà la diretta streaming della competizione. Dal sito ufficiale della gara (www.tordesgeants.it) si potrà assistere, in tempo reale, a tutto ciò che si muove nel contesto dei punti strategici della gara quindi la partenza e l’arrivo di Courmayeur, ma anche alcune delle località adibite a punti di controllo e di ristoro: Valgrisenche, Cogne, Donnas, Gressoney, Valtournenche, Ollomont.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close