• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca

Cade e resta aggrappato a spuntone roccioso per l’intera notte: salvo

766px-Cornizzolo_cima-300x254.jpg
Monte Cornizzolo (Photo Davide Veniani courtesy of Wikimedia Commons)
Monte Cornizzolo (Photo Davide Veniani courtesy of Wikimedia Commons)

CIVATE, Lecco — Disavventura per un fungaiolo sul versante lecchese del Monte Cornizzolo (1241 metri): l’uomo è scivolato lunedì pomeriggio ed ha evitato di finire in uno strapiombo aggrappandosi ad una sporgenza rocciosa. Il 67enne è rimasto aggrappato per l’intera notte finchè ieri mattina non è stato salvato dal Soccorso Alpino.

Secondo quanto riportano i giornali locali e il comunicato stampa del Soccorso alpino e speleologico lombardo, un abitante di Civate era uscito lunedì pomeriggio in cerca di funghi tra i boschi del Monte Cornizzolo, cima di 1241 metri posta al confine tra le province di Lecco e Como.

In serata, non vedendolo rientrare, il figlio ha dato l’allarme. I tecnici del Soccorso Alpino della XIX Delegazione Lariana hanno iniziato immediatamente le ricerche, ma il ritrovamento a circa 1000 metri di quota è stato possibile solo ieri mattina. L’elicottero ha provveduto al recupero del 67enne e al suo trasporto in ospedale per gli accertamenti del caso.

Stando alle prime ricostruzioni, il fungaiolo stava scendendo lungo il sentiero quando è improvvisamente scivolato, cadendo per una trentina di metri in una scarpata. L’uomo è riuscito ad aggrapparsi ad uno spuntone roccioso, rimanendo in quella posizione per l’intera notte ed evitando così di finire in uno strapiombo.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.