• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpi e pareti, Alpinismo, Alta quota, Karakorum, Primo Piano

K2, 1800 metri di salita senza problemi: tutti e 10 a campo 2

Campo-2-del-K2-Photo-Daniele-Nardi-300x200.jpg
Campo 2 del K2 (Photo Daniele Nardi)
Campo 2 del K2 (Photo Daniele Nardi)

CAMPO BASE DEL K2, Pakistan — Sono arrivati tutti a campo due, a quota 6800 metri, i nove alpinisti della K2 60 years later, salendo i 1800 metri che separano il campo base da campo 2 rapidamente e senza problemi. È finita quella logorante strategia per l’acclimatamento e l’allestimento dei campi fatta di salite e discese dal campo base. Ora si tratta di salire puntando alla meta.

Michele Cucchi che nei giorni scorsi ha avuto alcune complicazioni intestinali, frequenti da queste parti, si è del tutto ristabilito: “Mi sono tornate tutte le energie, sono salito bene” ci ha fatto sapere.

Simone Origone, dopo una notte passata al campo base avanzato, è arrivato da solo e per primo, questa mattina a campo due. Raggiunto dopo un paio di ore da tutti gli altri del team e da Daniele Nardi che seguirà fino alla spalla, se possibile, la spedizione per documentare con video e foto il tentativo di vetta.

Gli accordi sono stati presi, il programma stabilito. Domani mattina presto partenza per campo 3, ci sarà da superare la Piramide Nera, dove pure sono pure state fissate le corde nei giorni scorsi. Ancora nessuno invece ha raggiunto campo 4. È lì, sopra a campo quattro che si tratterà di fare il lavoro più delicato, a cui i pakistani si stanno preparando.

“Questa mattina in valle il tempo si era guastato un poco – ci scrive Da Polenza che ha appena sentito gli alpinisti via radio da campo 2 -. Ma la pressione barometrica qui al campo base ha retto. E in questi giorni ho visto che la pressione barometrica conta tantissimo. Le previsioni ricevute oggi, confermano le mie sensazioni il 26 al momento sembra la giornata migliore per tentare la vetta”.

Il campo base oggi è quasi deserto. Restano pochi sherpa. Questa mattina sono partiti in tanti per salire sulla montagna. È chiaro a tutti che questi sono i giorni buoni per tentare.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.