Scienza e tecnologia

Water for life: una guida e un videogioco dedicati all’acqua

Water for life
Water for life

Uno yeti che prende a palle di neve nubi inquinanti, alimenta il ghiacciaio e fa piovere sui campi di grano. E tanti quiz: in futuro nevicherà di più? Cos’è lo stress idrico? Che c’entra l’inquinamento con il costo del pane? Se siete incuriositi da queste domande e determinati ad aiutare lo yeti con il suo fucile a pallettoni di neve, siete pronti per Water for Life, videogioco italiano dedicato all’acqua e ai rischi a cui è esposta. E non importa se conoscete già alcune risposte, giocando potrete imparare diverse altre cose.

Sono stati presentati in questi giorni il videogioco Water for life e la guida collegata, dedicati al ciclo dell’acqua e ai cambiamenti a cui è sottoposto. Particolare attenzione viene riservata all’ambiente montano e alle possibili conseguenze per le popolazioni che lo abitano. Si tratta di un’attività di comunicazione legata al progetto Water for life realizzato in Pakistan nella regione del Gilgit Baltistan dal Comitato EvK2CNR in collaborazione con la Karakorum International University e con il sostegno economico della Fondazione Cariplo. Obiettivo principale del progetto pakistano, giunto a conclusione, è stato fornire un servizio di appoggio e sostegno allo sviluppo agricolo nella Regione del Gilgit-Baltistan attraverso la valorizzazione e le gestione organizzata delle risorse idriche.

Spiega Franco Mari, responsabile di Water for Life: “Tra gli obiettivi previsti vi era quello promuovere azioni di educazione alla mondialità. Quale argomento più adatto dell’acqua come bene comune da preservare? Abbiamo così deciso di realizzare un prodotto di comunicazione in italiano  che fosse anche istruttivo, rivolgendoci soprattutto al mondo dei ragazzi e della scuola.  Sulla guida, allegata al gioco e dedicata all’acqua e alle sue problematiche, è possibile anche leggere informazioni relative a quanto abbiamo realizzato in Pakistan, ma principalmente si ha l’opportunità di comprendere perché l’acqua è un bene di primaria importanza e come i rischi a cui il ciclo dell’acqua è esposto siano una questione di portata globale”.

Il videogioco è in italiano ed è suddiviso in livelli, collegati ai sei capitoli in cui è strutturata la guida. Può giocare chiunque gratuitamente, basta essere connessi a internet. La guida, scaricabile da web, può essere utilizzata come supporto sia per l’attività didattica sia come vero e proprio modulo di apprendimento; il videogioco può servire per verificare le conoscenze e coinvolgere in maniera attiva gli studenti. Realizzati pensando a insegnanti e studenti delle scuole secondarie di primo grado e dei primi anni delle scuole secondarie di secondo grado, possono comunque divertire e informare chiunque sia interessato ad affrontare l’argomento.

Lo yeti Alfred K Everest, che combatte contro gli effetti dei cambiamenti climatici, è già stato  protagonista di una campagna video di sensibilizzazione promossa dal Comitato EvK2Cnr.

Inquinamento, cambiamenti climatici, ciclo dell’acqua, costo del cibo. Sembrano tematiche lontane ma sono in realtà strettamente connesse tra loro: cambiando il clima cambia il ciclo dell’acqua e cambiano perfino i costi del cibo. E se un aumento di qualche centesimo del prezzo del pane sulla nostra vita può non risultare così influente, su larga scala variazioni dl costo del grano possono avere un impatto devastante su larghe fette della popolazione.

Perché è importante conoscere queste cose? Perché l’acqua è un bene indispensabile. E che possiamo fare noi? Nell’ultima parte del videogioco e della giuda viene introdotto il concetto di impronta idrica, e raccontato l’impatto che abitudini quotidiane possono avere per preservare questo bene prezioso.

È possibile scaricare la guida a questo indirizzo: guida water for life

Mentre questo è link al videogioco per cimentarsi con quiz e fucile a pallettoni (di neve!).

Tags

Articoli correlati

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close