Trail running

Dolomiti Sky Run: nasce una nuova ultra-trail sull’Alta via Numero 1

manifesto A2-2BRAIES, Bolzano — Gli appassionati di corse in condizioni estreme hanno una sfida in più dove testare i propri limiti affrontando nuove avventure, cercando scariche di adrenalina o semplicemente lasciandosi spingere e affascinare dalle bellezze della natura. Si tratta della nuova e affascinante ultra trail Dolomiti Sky Run che si terrà dal 4 al 6 luglio 2014 sulla storica Alta via numero 1, un percorso di 136 km per 11.800 metri di dislivello positivo che collega Braies a Belluno.

La corsa, una sfida da vivere nel cuore di uno dei patrimoni dell’umanità Unesco, è organizzata dalla società omonima bellunese affiliata al Coni e all’AICS.

I muscoli dei partecipanti inizieranno a scaldarsi nel primo pomeriggio del 4 luglio a Braies in Val Pusteria, mentre la partenza della gara è prevista alle 18 dello stesso giorno. Gli organizzatori prevedono che i primi a tagliare il traguardo lo faranno in un tempo di circa 20 ore mentre gli ultimi arrivati potrebbero necessitare fino a 40 ore (tempo massimo): la gara quindi si concluderà tra il 5 e il 6 luglio, dopo aver attraversato alcuni tra i luoghi più incantevoli della natura che circonda le provincie di Bolzano e Belluno.

L’itinerario attraversa luoghi unici dell’arco alpino che inanellano le Dolomiti di Braies, di Cortina d’Ampezzo, dello Zoldano, dell’Agardino e di Belluno. Un percorso arricchito in totale da 11 Gruppi Dolomitici e da tre Passi.
Lo sfondo che accompagnerà gli atleti sarà quindi ricco e variegato di immagini crude come le pareti di Dolomia ma anche meravigliosamente accoglienti come i colori di un parco naturale unico tra i più grandi di tutto l’arco alpino (25.453 ettari) quale quello di Fanes-Sennes-Braies, fortemente caratterizzato dai fenomeni del carsismo e da una natura incontaminata talmente bella da fare da sfondo a numerose leggende che vedono come protagonista anche gli incantevoli riflessi del lago di Braies, uno degli scorci più suggestivi della Dolomiti Sky Run.

Le iscrizioni sono partite sabato 11 gennaio e rimarranno aperte fino a sabato 31 maggio; inoltre gli organizzatori, al fine di avvicinare alla bellezza di questo sport anche chi non è solito affrontare distanze così impegnative, permettono di provare questo questa nuova gara anche in staffette da tre concorrenti (maschili, femminile o miste).

Altimetria dolomiti skyrunIl percorso della Dolomiti Sky Run si sviluppa ad un’altitudine media di circa 2000 metri e il punto più alto del percorso verrà toccato dopo quasi 40 km, quando gli atleti raggiungeranno i 2752 metri d’altitudine del rifugio Lagazuoi per poi continuare attraverso il passo Falzarego in direzione del rifugio Averau. Una zona, questa, che ancora porta i segni dei numerosi scontri tra italiani e austriaci avvenuti nel corso della prima guerra mondiale e che i partecipanti alla gara potranno in qualche modo rivivere.

Il tracciato prosegue in direzione del monte Pelmo – la prima cima dolomitica ad essere stata scalata grazie all’intrepido coraggio mostrato nel 1857 dall’irlandese John Ball – da dove poi gli atleti raggiungeranno il rifugio Sonnino, punto panoramico ideale per apprezzare la maestosa parete settentrionale del monte Civetta. Seguiranno una serie di sali e scendi misti intervallando boschi, ghiaioni e prati fino a raggiungere le ultime tappe impegnative e selvagge che corrono sulle montagne per poi arrivare al traguardo posto nel cuore della città di Belluno (piazza Martiri).

 

More Info: www.dolomitiskyrun.it e www.facebook.com/dolomitiskyrun.

Tags

Articoli correlati

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close