• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Alta quota

Annapurna, due alpinisti francesi ripetono "Lafaille route" sul versante sud

La via seguita da Ueli Steck lungo il versante Sud dell'Annapurna è probabilmente la stessa seguita da Yannick Graziani e Stephane Benoist (Photo courtesy of patitucciphoto.com)
La via seguita da Ueli Steck lungo il versante Sud dell’Annapurna è probabilmente la stessa seguita da Yannick Graziani e Stephane Benoist (Photo courtesy of patitucciphoto.com)

KATHMANDU, Nepal — A poche settimane dall’impresa in solitaria di Ueli Steck, due alpinisti hanno nuovamente affrontato il versante sud dell’Annapurna, raggiungendo la vetta nella giornata di ieri. Si tratta dei francesi Yannick Graziani e Stephane Benoist che hanno ripetuto la Lafaille Route in 8 giorni di salita in stile alpino.

Secondo quanto riporta ExplorersWeb, Yannick Graziani e Stephane Benoist sono due guide alpine francesi. Dopo un tentativo fallito nel 2010, hanno deciso quest’anno di riprovare ad affrontare il versante sud dell’Annapurna. Nella seconda metà di settembre i due alpinisti sono partiti alla volta dell’Himalaya e hanno scalato alcuni 6mila della zona per acclimatarsi.

Mercoledì 16 ottobre Graziani e Benoist hanno raggiunto i 5000 metri di quota del campo base e il giorno successivo hanno iniziato la salita in stile alpino lungo la Lafaille Route, verosimilmente la stessa via seguita da Ueli Steck durante la solitaria avvenuta poche settimane prima. La prima notte hanno raggiunto i 6100 metri, la seconda i 6550. Sabato 19 hanno riposato per prepararsi al settore successivo, pianificando di raggiungere la cima il 21.

Il tratto successivo si è rivelato però più ostico del previsto e mercoledì 23 gli alpinisti erano ancora a 7700 metri. Il bel tempo ha motivato Graziani e Benoist a proseguire nonostante la stanchezza e nella mattinata di giovedì, ora locale, hanno raggiunto la vetta. Al momento, sempre secondo ExplorersWeb, non è nota la posizione dei due francesi, ovvero se stanno ancora scendendo o sono riusciti a raggiungere il campo base.

Photo www.uelisteck.ch – http://patitucciphoto.com

Articolo precedenteArticolo successivo

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.