• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca

Valtellina, aquila reale morta folgorata da cavi dell'alta tensione

Aquila reale (Photo Juan Lacruz courtesy of Wikimedia Commons)
Aquila reale (Photo Juan Lacruz courtesy of Wikimedia Commons)

VALDIDENTRO, Sondrio — Un esemplare di aquila reale è finito sabato contro i cavi dell’alta tensione di una località dell’Alta Valtellina. Nell’incidente il rapace ha tranciato due dei cavi ed è morto fologorato.

Secondo quanto riportano i giornali locali, l’incidente si è verificato sabato pomeriggio ad Arnoga, località di Valdidentro, comune dell’Alta Valtellina posto tra Livigno e Bormio. L’aquila è finita contro i cavi dell’alta tensione vicino ad un nucleo di case.

L’animale ha tranciato due dei quattro cavi ed è rimasto folgorato, morendo sul colpo. Le abitazioni e gli esercizi commerciali della zona sono rimasti al buio per circa quattro ore fino a che i tecnici non sono riusciti a sistemare il guasto.

L’esemplare, non è ancora noto se sia maschio o femmina, è stato recuperato e trasportato nelle sedi del Parco nazionale dello Stelvio. Trattandosi di una specie protetta, nei prossimi giorni sarà effettuata un’autopsia sull’animale. Dalle prime indiscrezioni, si teme che appartenga all’unica coppia di aquile che aveva nidificato nella Val Viola, la valle in cui sorge Arnoga.

Articolo precedenteArticolo successivo

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.