AlpinismoAlta quota

Everest, la missione Cobat-Evk2Cnr in arrivo alla Piramide con in nuovi pannelli

L'incontro con il Rinboche (Photo A. Da Polenza)
L’incontro con il Rinboche (Photo A. Da Polenza)

PERICHE, Nepal — E’ in dirittura d’arrivo la spedizione Cobat-Evk2Cnr che sta salendo verso il Laboratorio Piramide con l’obiettivo di sostituire i pannelli fotovoltaici che alimentano il laboratorio, situato a 5050 metri di quota sulle pendici dell’Everest. Il gruppo, che sta salendo sotto la pioggia e in mezzo alla nebbia, ora si trova a Periche, 4.800 metri di quota, ultima tappa del trekking prima della meta.

Il maltempo ha cercato di mettere i bastoni tra le ruote alla spedizione diretta in Piramide. L’arrivo a Lukla è avvenuto con due giorni di ritardo a causa delle continue cancellazioni di voli dovute al maltempo. Pioggia e nebbia hanno poi accompagnato il trekking di salita, mettendo alla prova i componenti della spedizione e il trasporto dei materiali verso la Piramide. Nonostante le difficoltà, il gruppo ha già raggiunto Periche.

“Dopodomani dovrebbe uscire il sole, finora non abbiamo ancora visto una montagna, piove da una settimana – scrive Stefania Mondini del Comitato Evk2Cnr -. Oggi abbiamo percorso il tratto Tienboche-Periche nel fango. Dovremmo arrivare in Piramide domenica”.

A Tienboche, la spedizione ha incontrato il Rinboche, il capo del monastero locale. “Ci ha ricevuto donando a tutti la preziosa “kata” – scrive la Mondini – la sciarpa portafortuna nepalese, e 3 “palline” di un misto di erbe e fiori per lunga vita e buona salute, che vengono benedette nel nome del Guru “Padma Sambawa. Giancarlo Morandi gli ha donato la medaglia Cobat e Agostino lo ha ringraziato perla lunga amicizia. Con noi c’era anche Riaz Ul Assan, nostro collaboratore in Pakistan, e il Rinboche, sapendo che era di quella nazionalità, lo ha voluto poi incontrare personalmente per parlare del Pakistan e del Buddismo in quel paese”.

Il gruppo vede tra i suoi componenti il presidente del Cobat Giancarlo Morandi, il consigliere delegato di Teleunica Emanuela Fagioli, il presidente del Comitato Evk2Cnr Agostino da Polenza e alcuni giornalisti delle maggiori testate nazionali, Stefano Rodi del Corriere della Sera e Gerardo Pelosi de Il Sole 24 Ore. Sale con loro anche Tommaso Gazzetti, il vincitore del concorso indetto dal Comitato Evk2Cnr nel mese di luglio in occasione di High Summit, il grande evento dedicato a montagna e clima che il Comitato organizza a Lecco tra il 23 e il 25 ottobre.

Al seguito del gruppo ci sono 120 moduli fotovoltaici nuovi, sviluppati su 66 metri quadrati, che forniranno 9 Kw di energia pulita alla Piramide e all’intero campo base. I moduli e gli accumulatori, che verranno sostituiti benché ancora funzionanti, da modelli tecnologicamente più avanzati, saranno donati a due cooperative di Dinboche, nella Khumbu Valley. Nascerà così una “Community Solar Station” che fornirà elettricità agli abitanti del paese. La missione si svolge sotto il patrocinio del Ministero dell’Ambiente.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close