AlpinismoAlta quota

Manaslu, ufficializzati nomi e cifre delle vittime. Oggi la cremazione di Magliano

manaslu (photo courtesy powdermag.com)
manaslu (photo courtesy powdermag.com)

KATHMANDU, Nepal — “La valanga al Manaslu del 23 settembre 2012 ha gravemente danneggiato la stagione alpinistica 2012. In totale ha provocato 8 morti, 3 dispersi e numerosi feriti”. Questa la comunicazione ufficiale del Ministry of Culture, Tourism & Civil Aviation del Nepal, che ieri ha rilasciato alla stampa il bilancio definitivo e i nomi delle vittime della valanga, tra i quali c’è anche l’italiano Alberto Magliano che è stato cremato oggi a Kathmandu.

Le vittime della valanga (le cui salme sono state identificate e recuperate) sono, oltre a Magliano, Fabrice priez, Philippe Lucien Bos, Catherine Marrie Andree Richard, Ludovic Paul Nicolas Challeat (francesi); Marti Roig Gasull (spagnolo), Dawa Dorji Sherpa (nepalese), Christian Mittermeyer (tedesco).

Risultano ancora dispersi sotto la neve invece tre alpinisti: Dominique Ouimet (Canada), Remy George Lecluse (Francia), Gregory Ugo Costa (Francia). Ma la speranza di ritrovarli non è perduta: il Ministero informa che l’operazione di ricerca e soccorso sta proseguendo e continuerà nei prossimi giorni.

Questo pomeriggio a Kathmandu, la capitale del Nepal, si è tenuta la cerimonia di cremazione per Alberto Magliano, le cui ceneri pare verranno sparse ai piedi dell’Himalaya.

Cerimonia per Alberto Magliano (Photo A. Da Polenza)
Cerimonia per Alberto Magliano

Alla cerimonia erano presenti i compagni di spedizione Silvio “Gnaro” Mondinelli e Christian Gobbi, miracolosamente sopravvissuti alla valanga, e Joel Melchiori, console italiano a Calcutta (India) insieme alla moglie. C’erano poi Agostino Da Polenza, noto alpinista e presidente del Comitato EvK2Cnr, a Kathmandu per una conferenza e alcuni incontri ufficiali.

Il Ministero ha espresso profondo rammarico per le vittime, sentite condoglianze alle loro famiglie, e auguri di pronta guarigione per i feriti, ringraziando i soccorsi per il lavoro che stanno svolgendo.

 

Links: http://www.tourism.gov.np/press-releases.php

Tags

Articoli correlati

2 Commenti

  1. Riposa in pace caro Alberto amico di alcune spedizioni su quelle stupende montagne. Nel sonno lassù la montagna di ha svegliato e preso velocemente con se per iniziare un nuovo viaggio. Namaste

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close