Outdoor

Skialp, a Premana vincono i giovanissimi

immagine

PREMANA, Lecco — Sono Matteo Eydellin, classe 1983, e Davide Spini, classe 1985, i vincitori della 29esima scialpinistica Pizzo Tre Signori, che ieri ha visto il record assoluto di atleti ai cancelletti di partenza. I due atleti dell’esercito guidano ora anche la classifica di Coppa Italia.

In una mattinata dal clima surreale, con un andirivieni di nuvole scure e di luci da tramonto che si alternavano a sprazzi d’azzurro, Eydellin e Spini hanno portato a casa la vittoria sulle montagne della Valsassina.
 
Grazie a questo risultato hanno scavalcato, nella classifica di Coppa Italia, i colleghi Dennis Brunod e Manfred Reichegger, che non hanno potuto essere presenti alla Tre Signori, come gli altri nazionali, a causa di una sovrapposizione con una gara di Coppa Europa.
 
Eydellin e Spini hanno completato il percorso – interamente ridisegnato a causa dello scarso innevamento delle montagne – in poco più di due ore e sette minuti. La medaglia d’argento ha visto uno sprint spettacolare di Fulvio Picceni (S. Lanzada) e Bruno Mottini (Sci Club Alta Valtellina), che hanno strappato il secondo posto per una manciata di secondi a Daniele Pedrini (Sci Club Alta Valtellina) e Mirco Mezzanotte (Ski Team Fassa). 
 
Da sottolineare che tutti e 4 i primi classificati sono giovanissimi. Oltre ai già citati Eydellin e Spini, ci sono infatti anche Mottini, classe  1986, e Piceni, classe  1985.
 
Il primo atleta di casa, Giovanni Gianola, si è classificato 17esimo insieme al compagno Davide Faifer dello Sci Club Sondalo. La prima coppia "pura" dell’A.s. Premana, invece, è giunta diciannovesima con Carlo Bellati e Domenico Gianola.
 
L’innevamento del tracciato ha offerto un buon terreno di gara agli atleti, grazie ai salti mortali degli organizzatori che in alcuni tratti hanno dovuto persino portare la neve con le pale. Numeroso anche il pubblico intervenuto per assistere alla gara, in particolare sulla Cima Cornagiera e sull’Alpe Cimone.
 
A fronte delle 76 coppie in campo per il titolo maschile, c’erano solo tre team "rosa" in gara. A vincere il titolo sono state Christiane Nex e Laura Besseghini (Sci Club Corrado Gex e Sci Club Sondalo), con un tempo di 2 ore 49 minuti e 23 secondi.
 
Tra l’Alpe Cimone e il Pian delle Betulle si è svolta invece la gara giovanile, che ha visto trionfare Fabio Andreola e Michela Majori nella categoria cadetti, mente Luca Silvestri e Muriel Lavy in quella junior.
 
Sara Sottocornola
 
 
 
Foto di Sara Sottocornola


– Eydellin passa per primo sull’Alpe Cimone
 

– Sprint di Mottini, Picceni, Mezzanotte e Pedrini sull’Alpe Cimone

-Eydellin e Spini durante la salita dall’Alpe Paglio

– Salita surreale all’Alpe Cimone

– Roby Piantoni passa sull’Alpe Paglio

– Carlo Bellati all’ultimo cambio pelli
   

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close