Alpinismo

Urubko: aprirò una nuova via sul K2

immagine

ASTANA, Kazakhistan — Una nuova via, in stile alpino, sul terribile e affascinante K2. Gli alpinisti kazakhi Denis Urubko e Serguey Samoilov annunciano il loro straordinario progetto a pochi giorni dall’assegnazione del Piolet d’or, per il quale concorrono con la loro impresa sul Manaslu nel 2005.

"Raggiungere l’obiettivo sarà durissimo – ha  confessato Urubko a Russian Climb nei giorni scorsi – perciò stiamo affrontando un intenso programma di allenamento". Ma non è andato oltre. Non ha voluto scendere nei dettagli del progetto, che rimarrà segreto fino all’inizio della spedizione, prevista per la prossima primavera.
 
Due anni fa, la coppia ha tracciato una nuova via sull’inviolata Sudovest del Broad Peak, valsa la nomination per il Piolet d’or 2005. L’anno scorso un’altra nuova via, aperta sulla Nordest del Manaslu (8.163 metri), con la quale Urubko e Samoilov hanno vinto l’Asian Piolet d’Or lo scorso novembre e sono entrati in nomination per il Piolet d’Or 2006.

 
In barba a chi lamenta una mancanza di idee e novità nell’himalaysmo, i due alpinisti kazaki continuano a inventare (e realizzare) progetti che stupiscono la comunità alpinistica internazionale.
 
Quest’anno il K2 sarà meta eletta per gli alpinisti russi. Secondo quanto riporta Explorersweb, anche Victor Kozlov ha annunciato di voler tentare la prima salita del versante Ovest del K2, mentre un’altra spedizione russa tenterà la cima salendo dallo Sperone Abruzzi.
 
 
Sara Sottocornola

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close