Alpinismo

Annapurna nel mirino di Edurne e Juanito

immagine

TOLOSA, Spagna — Cinquant’anni e uno spirito da ragazzino. Juanito Oiarzabal, la leggenda dell’alpinismo basco, ora punta all’Annapurna. Vuole accompagnare Edurne Pasaban verso il traguardo dei 14 ottomila. Il tentativo, cui parteciperà anche Ivan Vallejo, sarà effettuato in primavera.

"Edurne vuole salire tutti e 14 gli ottomila e io l’accompagnerò fin dove posso – ha detto Oiarzabal ad Explorersweb in una recente intervista – Dopo l’Annapurna, probabilmente tenteremo altri due ottomila tra l’estate e l’autunno. Forse il Broad Peak, Manaslu o il Dhaulagiri, vedremo".
 
Il gruppo tenterà di salire in vetta all’Annapurna dalla normale, la via dei tedeschi.
 
Oiarzabal, 49 anni, è un vero recordman. Salito 21 volte oltre gli ottomila metri ed è stato il sesto uomo al mondo a scalare tutti e 14 gli ottomila. Nel 2004, i gravi congelamenti riportati durante la scalata al k2, gli hanno fatto amputare tutte le dita.
 
L’anno successivo ha tentato di scalare lo Yalung Kalung, nel gruppo del Kanchenjonga, ma le ferite ancora fresche e i lancinati dolori alle estremità gli hanno impedito di portare a termine l’impres. Colto dallo sconforto, disse che la sua era era finita. Ma rieccolo apparire sulla scena, determinato come non mai.
 
Edurne Pasaban, 32 anni, ha scalato 8 ottomila. Tanti quanto la nostra Nives Meroi e solo uno in meno della leader mondiale, l’austriaca Gerlinde Kaltenbrunner. Edurne è ferma da oltre un anno. Dopo il Nanga Parbat, ha attraversato un periodo di crisi, ma ora sembra aver ritrovato la passione e la voglia di salire in l’alta quota.
 
Ivan Vallejo, ecuadoriano, ha scalato 12 ottomila e per completare l’opera gli mancano solo Annapurna e Dhaulaghiri (già tentato per due volte senza successo).
 
Oiarzabal aveva fatto anche il nome di Juan Vallejo, spagnolo e da sempre suo compagno di cordata. Ma l’alpinista, 7 ottomila in tasca e reduce dal tentativo all’Hornbein Colouir sull’Everest lo scorso autunno, ha fatto arrivare una secca smentita.
 
Sara Sottocornola
 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close