Outdoor

Scialpinismo, scatta la Coppa Italia

immagine

AOSTA — La Coppa Italia di sci alpinismo parte dalla valle d’Aosta con il Trofeo Sci Club Vetan. Una gara all’ombra del Gran Paradiso, che si prospetta ricca di emozioni e di spettacolo dato il perfetto innevamento delle Alpi valdostane. Ma la settimana scialpinistica offre un ricco buffet di appuntamenti.

Circa 1.600 metri di dislivello totali da percorrere tra le splendide montagne che circondano Vetan, una frazione del villaggio di Saint Pierre che sorge a 1.700 metri di quota, a poca distanza da Aosta. 
 
Lo Sci Club Vetan, organizza questa manifestazione individuale da tempo e quest’anno ha deciso di dedicarla a Luca Blanc, il figlio del celebre alpinista valdostano Abele Blanc scomparso tragicamente nel settembre scorso, quando il padre si trovava in spedizione all’Annapurna.
 
Due anni fa il Trofeo fu Campionato italiano individuale ed incoronò dopo una rocambolesca discesa Guido Giacomelli e Matteo Pedergnana dello Sci Club Alta Valtellina rispettivamente al primo e secondo posto. "Questa volta però – assicurano gli organizzatori – tutto sarà perfetto, anche perché la Vallée è fortunatamente sufficientemente imbiancata per permettere il regolare svolgimento della corsa".
 
Favoriti d’obbligo per questa kermesse gli Atleti del Centro Sportivo dell’Esercito di Courmayeur, che avranno la possibilità di visionare il percorso già nei giorni antecedenti la gara. L’onda d’entusiasmo conseguente gli ottimi risultati ottenuti nella prima gara di Coppa del Mondo dagli atleti valdostani sarà sicuramente d’aiuto.
 
Le gare del Circuito Coppa Italia saranno quest’anno 4. oltre a Vetan, ci saranno la gara del Tre Signori (Premana, Lecco), il Trofeo Gran Sasso (Prati di Tivo. L’Aquila) ed il Trofeo Parravicini (Carona, Bergamo). Per la classifica finale saranno validi i punteggi accumulati in tutte 4 le manifestazioni.
 
Gli altri appuntamenti settimanali dello Sci alpinismo sono di carattere decisamente diverso; venerdì sera alle 17,00 si gareggerà a Saalbach la Mountain Attack, una massacrante gara notturna in pista, individuale, di 3.000 metri di dislivello positivo. La gara vede regolarmente la partecipazione dei migliori atleti e con una starting list di quasi 600 concorrenti, una vera festa dello scialpinismo.
 
Nell’edizione 2006, dopo tre anni, è tornato a dominare uno sci alpinista italiano. Guido Giacomelli, alla sua prima della Mountain Attack ha vinto bloccando il cronometro ben 12’ sotto il precedente record.
 
Ultima segnalazione per la Coppa Alpi Centrali. Dopo la prima prova di Lizzola (Bergamo), conquistata la scorsa settimana dall’inedita coppia Guido Giacomelli – Ivan Murada, la Coppa si trasferirà in Valtartano (Sondrio), dove Stefano Spini ha tracciato un bel percorso, molto nervoso, tra la Valtartano e la bergamasca, nei pressi di Foppolo. Il 35° Valtartano Ski Alp si svolgerà domenica 14 gennaio. Maggiori informazioni possono essere trovate su www.polalbosaggia.it
 
 
Luca Salini
 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close