• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Arrampicata

Mondiali di arrampicata, Sharafutnidov e Stöhr sovrani del boulder

Podio maschile campionati mondiali Arco
Podio maschile campionati mondiali Arco

ARCO, Trento — Parla russo il podio maschile delle gare di boulder dei campionati mondiali di arrampicata, in corso ad Arco. Lo scorso weekend Dmitry Sharafutnidov ha vinto la medaglia d’oro chiudendo 4 blocchi su 4 e ottenendo il secondo titolo iridato. Medaglia d’argento per il solito Adam Ondra, mentre terzo posto ancora per un atleta russo, Rustam Gelmanov. Nelle gare femminili si diploma campionessa del mondo l’austriaca Anna Stöhr, seguita sul secondo gradino dall’americana Sasha Di Giulian e sul terzo dalla tedesca Juliane Wurm.

I primi titoli iridati sono stati quindi assegnati ad Arco, ma gli IFSC Climbing World Championship 2011, campionati del mondo di arrampicata, proseguiranno per tutta la settimana concludendosi domenica 24. In attesa dei risultati delle gare di speed e di lead, la cittadina trentina ha festeggiato lo scorso weekend i campioni del boulder.

Nelle gare maschili re indiscusso è stato Sharafutnidov che ha chiuso la partita con tutti e 4 i boulder saliti in 5 tentativi. Il 25enne, già medaglia d’oro nel 2007, ha regalato alla Russia il quarto titolo mondiale consecutivo. Medaglia d’argento per Ondra, che fino all’ultimo si è battuto per il primo posto, ma anche per difendere il secondo, inseguito da molto vicino da Gelmanov.

Tra gli italiani il migliore è stato Lucas Preti che ha ottenuto l’ottava posizione, con due problemi risolti su quattro. Fuori anche gli altri due azzurri, Gabriele Moroni, arrivato sedicesimo e Stefan Scarperi, diciottesimo.

Podio femminile campionati mondiali Arco
Podio femminile campionati mondiali Arco

Nella gara femminile è Anna Stöhr la regina del boulder. L’austriaca infatti ha dominato le finali contro le giovani avversarie Sasha Digiulian, statunitense,e Juliane Wurm, tedesca, arrivate alla fine rispettivamente argento e bronzo. Per l’austriaca, anche attuale leader di Coppa del Mondo di specialità, si tratta del primo mondiale boulder della carriera. Si sono qualificate al quarto, al quinto e al sesto posto la russa Yana Chereshneva, la giapponese Akiyo Noguchi e la russa Olga Bibik.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.