Pareti

Alpinisti in cima al Monte Bianco per i 150 anni dell'Unità d'Italia

Montebianco
Monte Bianco

COURMAYEUR, Aosta — Il Tricolore sventolerà dalla cima del monte Bianco per i 150 anni dell’Unità d’Italia. Domani, 4 luglio, 10 alpinisti provenienti da tutto il Paese, porteranno la bandiera italiana in vetta alla montagna più alta delle Alpi. Secondo i programmi il gruppo scalerà la via dei Trois Mont Blanc, una delle normali di salita.

I protagonisti saranno sette guide alpine provenienti da tutta Italia, dall’Appennino Centrale e Meridionale, dalle Alpi Friulane, dalle Dolomiti, dalle Alpi Lombarde, dalle Alpi Piemontesi e dalle Valle d’Aosta. Con loro ci saranno altri 3 alpinisti: Piergiorgio Vidi – Responsabile Snate, Soccorso Alpino Italiano, Michele Dalla Palma – guida, true people Dolomite e Direttore Responsabile della rivista Trekking&Outdoor che si occuperà anche delle riprese video e foto dell’evento, e Aldo Felici – Sales Manager Dolomite, e Yan Bini – guida della Compagnie De Guide Chamonix.

I 10 alpinisti, che saranno dotati di attrezzatura rigorosamente made in Italy, partiranno domani 4 luglio e saliranno dalla via dei Trois Mont Blanc, chiamata così perché passa dalle cime del Mont Blanc du Tacul e del Monte Maudit prima di arrivare infine alla vetta del Bianco. Dalla cima alla montagna più alta delle Alpi, di oltre 4800 metri, sventolerà il Tricolore italiano: un omaggio dell’alpinismo nostrano per i 150 anni dell’Unità.

Tags

Articoli correlati

4 Commenti

  1. Si ma dalla via italiana dal rif. Gonella alla cima sono ben 1800m di dislivello…a quelle quote lo sforzo è notevole. Li capisco… 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close