Outdoor

Fondo: Tauber indagato per doping

immagine

AOSTA — Neanche il tempo di levare gli sci e subito i carabinieri l’hanno prelevato per portarlo in caserma. E’ quanto accaduto ieri a Martin Tauber, fondista austriaco, al termine della gara di Coppa del Mondo di sci di fondo, disputata a Cogne. L’atleta è indagato in merito a un’inchiesta legata al doping.

L’indagine del procuratore Raffaele Guariniello è nata lo scorso febbraio durante le Olimpiadi di Torino 2006. Il pm accusò di doping la squadra austriaca di fondo. Furono trovate apparecchiature e medicinali.
 
Per Martin Tauber è stata una sorpresa. Giunto decimo alla gara di Cogne, è stato prelevato dai carabinieri che lo hanno portato in caserma ad Aosta.
 
Lo sciatore austriaco si è avvalso della facoltà di non rispondere, su consiglio del suo avvocato Paolo Davico Bonino. La camera d’albergo di Tauber a Pollein, vicino ad Aosta, è stata perquisita. Sono stati sequestrati alcuni medicinali e scattate alcune fotografie. Il materiale dovrà poi essere analizzato.
 
"Avevo magnesio, vitamine e uno spray per l’asma. Nulla di vietato – ha spiegato il fondista ai giornalisti. So che dovrò essere interrogato ancora anche se sono sicuro di non esser colpevole. Tornerò comunque in Italia già all’inizio del 2007 per le gare di Asiago".
 
Greta Consoli
(foto dal sito www.martin-tauber.at)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close