Trail running

Skyrunning, pronti per il Latemar Vertical Kilometer

Panorama Latemar (Cai Pedrazzo)
Panorama Latemar (Photo Cai Pedrazzo)

PREDAZZO, Trento — Tutto pronto a Predazzo per la 13esima edizione del Trofeo Latemar Vertical Kilometer. Domenica 29 agosto 2010 sui ripidi pendii delle vette del Gruppo del  Latemar, si svolgerà la gara trentina per gli skyrunner del verticale: mille 1.000 metri di dislivello per 3.300 metri di lunghezza.

La gara partirà dal rifugio Baita Gardonè, posto a quota 1670 metri, alle 10 di domenica prossima. L’arrivo invece sarà ai 2670 metri del rifugio Torre di Pisa, nel cuore delle guglie dolomitiche del Latemar, capanna che prende il nome dal suggestivo monolite che si erge lì vicino e pende, come la famosa torre della città Toscana.

Dal punto di vista agonistico la gara, da sempre inserita nel calendario Federation Sport at Altitude, quest’anno fa parte anche del circuito che assegnerà il titolo di Campione Italiano di skyrunner, con il  Trofeo La Sportiva. Per questo saranno in gara alcuni tra i più forti atleti del panorama nazionale.

Nell’edizione 2009, con una leggera modifica al tracciato originale vinse, l’altoatesino grande specialista dei vertical Urban Zemmer, davanti al suo conterraneo Roland  Clara, terzo fu il veneto di Falcade Alessandro Follador. In campo femminile vinse la neozelandese Anna Frost, davanti ad Antonella Confortola, l’atleta di Ziano, definita la regina del Vertical del Latemar, con sette vittorie e detentrice del record delle donne stabilito in 41’19” nel 1999 seconda edizione della gara.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close