AlpinismoAlta quota

Alpinista lucchese tenta la scalata del Khan Tengri

Khan Tengri
il Khan Tengri (foto adventuretravel.ru)

LUCCA — E’ partita in questi giorni la spedizione per il Khan Tengri di Riccardo Bergamini, un’alpinista lucchese. L’uomo ha deciso di tentare l’impresa insieme ad un compagno e di raggiungere i 7mila metri di altezza della montagna denominata anche dai cinesi “Principe degli spiriti”.

Il Khan Tengri si trova nella catena del Tien Shan, a nord ovest dell’altopiano del Pamir nell’Asia Centrale e si estende nei territori del Kyrghizstan, del Kazakistan e della Cina. Si tratta della montagna  più alta del Kazakistan e raggiunge i 7010 metri. Essa presenta due versanti, nord e sud, che sono lambiti dal lunghissimo ghiacciaio Engilchek.

“Salirò dal versante nord – ha detto Bergamini alla stampa locale – , che è più difficile per i notevoli passaggi tecnici. Inoltre questo versante mi permetterebbe di tentare la salita anche al Peak Chapaeva, una montagna bellissima e difficile da scalare alta 6371 metri. Il campo base del Khan Tengri si trova a 4000 metri e per arrivare in cima dovrò montare altri tre campi alti, l’ultimo a 5900 metri.”

La spedizione durerà in tutto ventuno giorni e si concluderà il 4 agosto. “Ho scelto questa montagna per la sua fama – sottolinea l’alpinista lucchese – , e perché il Pamir è solito ospitare i più famosi alpinisti di ieri e d’oggi”.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Close
Back to top button
Close