• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Bike, Primo Piano

Polemica su Brumotti: parla la Torretta

La salita di Brumotti su Punta Caroddi
La salita di Brumotti su Punta Caroddi (photo Anna Torretta)

BAUNEI, Ogliastra — “Mi trovavo con un collega e rispettivi clienti alla spiaggia della Aguglia di Goloritzè il giorno del record di Brumotti. Il “fenomeno” non ha scalato la guglia, ma è risalito sulle corde statiche precedentemente piazzate in parete (con doppia jumar e croll, imbrago anteguerra, cordini non omologati per collegare la maniglia e senza casco!)”. Questa ed altre le critiche che giungono dall’alpinista valdostana Anna Torretta, che si è trovata per caso ad assistere all’impresa da record di Vittorio 100% Brumotti. Ecco la sua lettera.

“Tra i sette ‘climber’ che si occupavano della cosa, di cui in parete ce n’erano 2 più uno sulla vetta, non credo ci fosse una Guida Alpina, anche perchè il climber che risaliva con la bici a spalle e l’altro che risaliva in sua compagnia facevano una enorme fatica sulle statiche.

Uno usava anche una “daisychain” come staffa, e non la usava per collegare la jumar all’imbrago. Sicuramente non professionisti. La responsabile ci ha fatto un nome che a noi non risulta essere una Guida Alpina. Peccato che solo le Guide possono svolgere questo tipo di lavoro!

Il punto è: a noi è stata vietata la scalata; la sottoscritta dopo aver risalito il primo tiro di corda di una via che non interessa la linea di statiche di Brumotti, è costretta a scendere intimidita dalla Polizia Locale di Baunei! Con minaccia di stesura di verbale!

Ho poi verificato presso i carabinieri di Baunei che non esisteva nessuna ordinanza che vietava la scalata. Gli stessi carabinieri ci fanno presente che altri scalatori si sono lamentati del divieto di scalata nei giorni scorsi… Io ho perso i soldi del viaggio in gommone e la giornata da Guida Alpina, come il mio collega. I miei clienti sono stati beffati per una giornata che gli avevamo preventivato come unica.

Adesso leggo la notizia sul sito e oltre a essere stati oggetto di un abuso sul posto, leggo anche che in 90′ il recordman ha scalato la guglia… mi viene la pelle d’oca! Poi tutto trasmesso su “Striscia” dove si parla sempre di abusi e abusivismi…
Non ho parole! Ho scritto al Gabibbo, ma ovviamente non ho avuto risposta. Allego la foto mentre sale! Brumotti in cima, a metà il tapino con la bici a spalle.

Cosa voglio dire con questa mail? Sicuramente farei una piccola precisazione sul modo che ha usato per salire sulla Guglia”.

Anna Torretta

Related link
Brumotti da record su Punta Caroddi

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.