Foto

Cerro Piergiorgio: primo round

immagine generica

Cascate d’acqua, corde usurate, tiri da rifare, preziose ore di bel tempo perse a ripetere il lavoro dell’anno scorso. Mille difficoltà quelle incontrate da Hervè Barmasse, Giovanni Ongaro, Cristian Brenna e Mario Conti, sull’inviolata Nordovest del Cerro Piergiorgio, in Patagonia. Ma il team è ormai vicino alla vetta.

Ecco le incredibili immagini arrivate proprio ieri dalla Patagonia, dove i tre Ragni di Lecco (Conti, Brenna, Ongaro) e il valdostano Barmasse stanno tentando l’ultimo assedio alla vetta del Cerro Piergiorgio dalla parete Nordovest. Mille metri di granito verticale che finora hanno respinto tutti gli alpinisti che hanno tentato la salita.

“Abbiamo trovato le corde fisse ridotte in uno stato pietoso – racconta Barmasse -. Spesso abbiamo dovuto ripetere i tiri di corda dell’anno passato, impegnandoci in una salita che non si è rivelata veloce come speravamo. Nonostante tutto ciò dopo tre giorni siamo arrivati nel punto massimo raggiunto l’anno precedente e non solo: abbiamo concluso l’ultima giornata scalando un tiro di corda in più, sotto una cascata di acqua dovuta all’elevata temperatura di questi giorni che ha sciolto i funghi sommitali. Durante la prossima finestra di bel tempo speriamo, con uno o due bivacchi, di arrivare finalmente in “Cumbre”, cioè in vetta”.

Per saperne di più sulla spedizione clicca qui

[nggallery id=267]

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close