News

Bimbo di tre anni intossicato dai funghi. Grave

12 ottobre 2005 – Un bambino di tre anni è stato trasportato d’urgenza all’ospedale nel pomeriggio, dopo aver ingerito dei funghi velenosi. E’ successo a Città di Castello, in provincia di Perugia.

 

Con una staffetta della polizia stradale, il bambino – un marocchino di tre anni –  è stato trasferito all’ospedale di Ciampino, e da qui, con un volo umanitario, al centro trapianti di Palermo. Ora si trova ricoverato presso l’ospedale Ismet della città siciliana. Le sue condizioni sono gravi. I medici non escludono di effettuare un trapianto.

 

amanitaReagiscono invece positivamente alle cure il padre e due parenti, anche loro marocchini, ricoverati nel reparto di rianimazione dell’ ospedale di Città di Castello.

 

Tutti avevano mangiato domenica sera i funghi fritti raccolti vicino alla loro abitazione nella zona di Trestina di Città di Castello. Alla cena avevano partecipato anche altri amici e parenti del bimbo. Nel pomeriggio di ieri il ricovero in ospedale del piccolo, del padre e di una coppia di parenti, moglie e marito, anche loro marocchini.

 

E’ accertato che a provocare l’intossicazione è stata "l’amanita phalloide" raccolta dai marocchini con altri funghi. Migliorano invece le condizioni degli altri tre intossicati che invece avrebbero mangiato solo la Cortinarius Orellanus, un fungo meno velenoso, anche se ugualmente pericoloso.

 

 

nella foto, la pericolosissima amanita falloide
 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close