• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Senza categoria

Atterraggio sull’Everest

26-05-2005 – Il 14 maggio 2005 alle ore 7:08 locali è stato stabilito il record mondiale di altezza di atterraggio in elicottero. Un Ecureuil/AStar AS 350 B3 della Eurocopter è atterrato a 8.850 mt. di altezza sulla vetta del Monte Everest ponendo un’ulteriore pietra miliare nella storia dell’aviazione.

Pilotato da Didier Delsalle, l’Ecureuil ha lasciato il campo base di Lukla, a 2.866 mt. per posarsi qualche minuto dopo sul tetto del mondo e, come richiesto dalla FAI (Federazione Areonautica Internazionale), restarvi per più di 2 minuti affinchè il record venisse omologato.

Sceso dall’elicottero, Didier Delsalle commenta: "Raggiungere definitivamente questa mitica cima è sembrato essere un sogno. Malgrado le ovvie difficoltà il velivolo ha dimostrato le sue capacità di far fronte alla situazione, il tutto elevato dalla magicità del paesaggio".

Ancora una volta l’Ecureuil/AStar AS 350 B3 si è confermato come l’elicottero di serie dalle qualità uniche. Universale, fidato, rapido e confortevole anche nelle più estreme condizioni.

A partire dall’aprile dello scorso anno infatti, l’elicottero della Eurocopter aveva iniziato le manovre di avvicinamento al record del mondo volando a 8.992 mt. in Francia nell’aprile 2004.

Il 14 aprile dell’anno successivo era poi tata la volta dei record di ascensione ai 3.000, 6.000 e 9.000 metri di altezza raggiungendo poi la quota record di volo a 10.211 mt. L’approccio con l’Everest avveniva invece il 12 maggio 2005 con l’atterraggio al Passo Sud a 7.925 mt.

E già quello era un record mondiale. Il precedente atterraggio infatti era avvenuto  a 7.670 mt. ed era stato stabilito da un elicottero di tipo Lama pilotato da un equipaggio indiano.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.